Quali sono i piatti da mettere in tavola quando non si ha tempo di cucinare? Si può preparare una cena veloce senza per forza dover rinunciare ad alimenti salutari?

Ne abbiamo parlato con la Dottoressa Sabrina Oggionni, Dietista dell’Unità Operativa Centro Obesità presso l’Istituto Clinico Humanitas.

Affettati, formaggi e pesce

Affettati e formaggi contengono grassi e sale in abbondanza, pertanto vanno consumati con moderazione.

In caso contrario, con l’aumento del colesterolo e dei lipidi nel sangue, vi è maggiore possibilità di sviluppare patologie cardiovascolari.

Inoltre, il sale è controindicato in special modo per chi soffre di ipertensione e per chi cerca di contrastare la cellulite.

Si raccomanda, quindi, di consumare affettati e salumi non più di due volte a settimana scegliendo tra i più magri (prosciutto cotto o crudo e bresaola).

Per quanto riguarda il consumo di formaggi, che non deve superare le tre volte a settimana, si consiglia di preferire quelli freschi, in quanto contengono più acqua e meno calorie rispetto a quelli stagionati.

Chi è intollerante al lattosio, invece, dovrebbe prediligere i formaggi stagionati perché privi di questo zucchero.

Anche il pesce conservato è ricco di sale. Alimenti come il tonno in scatola o il salmone affumicato, ideali per una cena rapida e improvvisata, vanno consumati una volta a settimana in alternativa a formaggio o affettati.

Diverso è il discorso che riguarda il pesce fresco: esso dovrebbe far parte del nostro menù almeno due volte a settimana.

Surgelati e piatti pronti

All’interno della grande varietà dei surgelati è necessario distinguere tra prodotti semplici e precotti.

I surgelati semplici, che derivano da cibi freschi sono ottimi alimenti perché privi di sale o additivi.

Le pietanze precotte (zuppe, primi piatti, contorni ecc.), invece, sono ipercaloriche poiché contengono parecchi grassi, molti condimenti e alcuni additivi.

Quali sono le alternative salutari per una cena pratica?

Alla base di ricette sane e veloci per la settimana troviamo:

  •      uova (4 a settimana, 2 per i diabetici);
  •      legumi (meglio quelli surgelati rispetto a quelli in scatola conservati sotto sale);
  •      verdure cotte nel weekend, congelate e pronte per essere riscaldate;
  •      carne e filetti di pesce da dividere in porzioni, surgelare, scongelare alla necessità e cuocere rapidamente al cartoccio o in pentola.