Ecografia dell’addome inferiore

Che cos’è l’ecografia dell’addome inferiore?

L’ ecografia pelvica sovrapubica o ecografia pelvica transaddominale, nota anche come ecografia dell’addome inferiore, è un esame diagnostico non invasino che, per mezzo di ultrasuoni, evidenzia anatomia e funzionalità degli organi della parte inferiore dell’addome (nell’uomo: vescica, prostata, vescichette seminali; nella donna: vescica, utero e ovaie) e dei principali vasi sanguigni, anche essi situati nella stessa cavità.

Questa indagine si basa sulla differente capacità di riflessione, da parte dei vari organi, degli ultrasuoni prima emessi da una sonda appoggiata sull’addome del paziente, e poi proiettati su un oscilloscopio a raggi catodici. Data l’assenza di effetti collaterali, l’ecografia dell’addome inferiore viene impiegata in molti casi, compresa la gravidanza.

A cosa serve l’ecografia dell’addome inferiore?

L'ecografia dell'addome inferiore è utile per poter valutare anatomia e funzionalità degli organi della porzione inferiore addominale; per l’uomo l’indagine riguarderà: la vescica, la prostata, le vescichette seminali; per la donna invece esaminerà: vescica, utero e ovaie, ed i principali vasi sanguigni che si trovano nella stessa cavità.

Sono previste norme di preparazione all’esame?

Non è necessario dover sospendere terapie mediche in atto. Il giorno dell’esame è consigliato portare la documentazione degli esami eseguiti precedentemente. È necessario inoltre bere almeno 1litro di acqua non gassata un’ora prima dell’esame, e non urinare fino ad esame completato, questo perché l’esame deve essere eseguito a vescica piena.

Chi può effettuare l’ecografia dell’addome inferiore?

L’esame non presenta nessuna controindicazioni può quindi essere effettuato da qualunque paziente.

L'esame è doloroso o pericoloso?

Nel caso in cui l’ecografia dell'addome inferiore venisse eseguita in una zona  con infiammazione, è possibile che il paziente senta un leggero fastidio. Anche la pressione della sonda sulla vescica piena potrebbe procurare una sensazione fastidiosa. Ma tuttavia l’esame non è né pericoloso né tanto meno doloroso.

Come funziona l’ecografia dell’addome inferiore?

Il paziente, durante l’esame, si trova sdraiato su un lettino vicino all’ecografo. Una sonda appoggiata sull’addome emana gli ultrasuoni; la zona da esaminare viene cosparsa di un gel particolare che permette la trasmissione ultrasonica in profondità.