Visita di chirurgia plastica

Che cos’è la visita di chirurgia plastica?

La visita di chirurgia plastica viene eseguita sui pazienti che vogliono o devono essere sottoposti ad un intervento di chirurgia plastica, estetica, ricostruttiva (a viso, corpo o seno) piuttosto che o ad altri trattamenti estetici. La visita di chirurgia plastica consente infatti di capire dove e come intervenire e permette al paziente di sottoporre le proprie richieste, di esporre le proprie attese e dubbi, conoscere le procedure chirurgiche, ottenere risposte circa il comportamento da adottare dopo l'intervento ed infine, essere consapevole dei rischi e dei risultati possibili. La visita di chirurgia plastica si svolge avendo cura della riservatezza e della privacy del paziente, ed è utile anche per poter pianificare i tempi e gli esami da svolgere, così da inserire il paziente nella lista d’attesa per l’intervento.

A che cosa serve la visita di chirurgia plastica?

La visita di chirurgia plastica consente allo specialista di conoscere gli obiettivi finali del paziente. Viene condotto un consulto accurato al fine di capire l’entità del difetto, il grado di dismorfia e lo stato di salute generale del paziente. Durante la visita di chirurgia plastica, il paziente condivide con lo specialista i dettagli sulla procedura chirurgica più adeguata al caso in questione: vengono quindi spiegati i rischi e le potenzialità dei diversi tipi di intervento nei differenti campi, ovvero:

  • per la chirurgia estetica del viso sono effettuabili: blefaroplastica, lifting cercivo-facciale, lipostruttura, mentoplastica additiva, otoplastica e/o rinoplastica;
  • per la chirurgia estetica del corpo si prevedono: addominoplastica, ginecomastia, lifting delle cosce e/o lipoaspirazione;
  • per la chirurgia estetica del seno può essere eseguita: mastopessi o lifting del seno, mastoplastica additiva, mastoplastica riduttiva,
  • per la medicina estetica si appronta: impianto di acido ialuronico, iniezione di tossina botulinica e/o trattamento rivitalizzante.

Durante la visita di chirurgia plastica è possibile che lo specialista indichi e prescriva anche gli esami preparatori a cui deve sottoporsi il pazienti, per la totale sicurezza durante l’intervento.

Sono previste norme di preparazione?

Non è necessario che il paziente segua una particolare preparazione prima della visita di chirurgia plastica: è bene però che porti con sé tutta la documentazione relativa agli esami a cui si è sottoposto sotto prescrizione del proprio medico curante ed un elenco dei di tutti i farmaci che sta assumendo.

Come si svolge la visita di chirurgia plastica?

In una prima fase una squadra di specialisti raccoglierà tutte le informazioni circa la storia clinica e lo stile di vita del paziente,grazie a domande mirate sull’alimentazione, il vizio del fumo, il livello di attività fisica e di sedentarietà, le malattie precedenti, le eventuali patologie in corso, gli interventi precedenti, i casi in famiglia di patologie simili, gli interventi precedenti e l’assunzione di farmaci. Dopodiché viene eseguita una visita di chirurgia plastica approfondita e accurata, in modo da valutare l’entità e il grado del difetto in questione: durante questa seconda fase il medico, inoltre, parla con il paziente per capirne le aspettative, chiarire eventuali dubbi e rispondere alle domande poste dal paziente, al fine di comprenderele motivazioni psicologichealla base della richiesta  di l’intervento. Verranno Infine prescritti test di laboratorio (quali esami del sangue, esami radiologici, esami cardiologici) e altri accertamenti prima dell’intervento.