Visita ortopedica al gomito

Che cos’è la visita ortopedica al gomito?

La visita ortopedica al gomito consiste in un consulto medico con uno specialista in ortopedia; la visita si concentra in particolare sull’articolazione del gomito e viene eseguita soprattutto in presenza di dolori o irrigidimenti dati da sollecitazioni eccessive dell'articolazione del gomito durante il lavoro o lo sport o da patologie, come ad esempio l'artrosi.

A che cosa serve la visita ortopedica al gomito?

I problemi che possono essere individuati durante la visita ortopedica al gomito sono: fratture, lussazioni, artropatie, borsiti, compressioni dei nervi, rotture dei tendini, anchilosi, epicondilite ed epitrocleite. La visita ortopedica consente di elaborare un’ipotesi diagnostica che dovrà essere approfondita con successivi accertamenti, probabilmente prescritti dal medico ortopedico alla fine della visita.

Sono previste norme di preparazione?

Per essere sottoposti alla visita ortopedica al gomito non è necessario che il paziente segua alcuna norma di preparazione, è bene però che porti con sé tutti i referti di esami che ha effettuato in passato, quali radiografie recenti.

Come si svolge la visita ortopedica al gomito?

Nel corso della visita ortopedica al gomito il medico rivolgerà delle domande al paziente circa l’età, il lavoro, l’attività fisica che svolge, la sua storia clinica ed i sintomi denunciati: tutto ciò consentirà di formulare una prima ipotesi di diagnosi. Dopodiché verrà eseguito un esame obiettivo completo che, in genere, consiste nella valutazione manuale dell’articolazione, in un test di Mills (flessione passiva del polso), nel test di Cotzen (estensione attiva contrastata del polso); verrà infine valutata la sensibilità del gomito alla palpazione. Concluso l’esame sarà possibile che il medico prescriva altre indagini strumentali come ad esempio radiografia, TAC o risonanza magnetica.