Che cos'è l'orzata?

L'orzata è una bevanda analcolica di origine vegetale. Ne esistono di diversi tipi; con il termine “orzata” in Italia ci si riferisce ad uno sciroppo ottenuto a partire da tre ingredienti: benzoino (una molecola presente nell'olio di mandorla amara) deacidificato, essenza deacidificata di mandorle amare, estratto di vaniglia e fiori di arancio. Si tratta quindi di un prodotto distinto dallo sciroppo di mandorla e dallo sciroppo di latte di mandorla, che che si ottengono a partire dall'emulsione acquosa di mandorle dolci sbucciate e tritate e dal saccarosio.

Il nome “orzata” deriva dal fatto che in origine questa bevanda veniva ottenuta da una miscela di mandorle e orzo.

Quali sono le proprietà nutrizionali?

20 cl di orzata (sciroppo) apportano circa 71 Calorie e:

  17,8 grammi di carboidrati, fra cui meno di 0,03 g di fibre alimentari

    meno di 0,03 g di proteine

    meno di 0,03 g di lipidi

    meno di 0,03 g di sodio

 vitamina C

    vitamina E

    fosforo

    magnesio

    calcio

Quando non consumare l'orzata?

Non risulta che il consumo di orzata possa interagire con l'assunzione di farmaci o altre sostanze. In caso di dubbi è bene chiedere consiglio al proprio medico. È utile però tenere a mente che l'assunzione contemporanea di dosi elevate di vitamina C e di mandorle può portare alla comparsa dei sintomi dell'intossicazione da cianuro.

Reperibilità dell'orzata

Lo sciroppo di orzata è reperibile sul mercato durante tutto l'anno.

Possibili benefici e controindicazioni

L'orzata è una bevanda rinfrescante ideale per spegnere la sete durante le giornate più calde dell'anno. Rispetto ad altre bevande analcoliche non apporta sostanze eccitanti come la caffeina e la teina. Se non viene ulteriormente dolcificata con dello zucchero è meno calorica rispetto ad altre bibite analcoliche; non bisogna però dimenticare che si tratta di un prodotto con un alto contenuto di  zuccheri semplici, il cui apporto quotidiano non dovrebbe superare il 15% delle calorie assunte quotidianamente (LARN- Sinu, 2014).

Nonostante non ci siano prove scientifiche di tali benefici, è ritenuto che l’orzata abbia anche delle proprietà digestive. Questo supposto beneficio potrebbe dipendere dalla presenza di aminoacidi al suo interno.

Le mandorle possono scatenare reazioni allergiche.

Disclaimer

Le informazioni qui riportate rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere di un medico. Per condurre un'alimentazione sana ed equilibrata è sempre bene affidarsi ai consigli del proprio medico curante o di un esperto di nutrizione.