Che cos’è il sucralosio?

Il sucralosio è un dolcificante artificiale senza calorie che viene prodotto dal saccarosio. E’ una molecola con un potere dolcificante superiore di ben 650 volte a quello dello zucchero.

 

A cosa serve il sucralosio?

Il sucralosio viene adoperato per dolcificare alimenti e bevande lasciando inalterato l’apporto calorico.  Lo si trova, per esempio, nei sostituti dello zucchero, in certe bibite gassate, nel chewinggum, nei cereali per la prima colazione e nei sughi per condire.

L’Efsa (l’Autorità europea per la sicurezza alimentare) ha accettato la dichiarazione che l’assunzione di alimenti o bevande che contengono sucralosio al posto dello zucchero partecipa al mantenimento della mineralizzazione dei denti diminuendone la demineralizzazione. L’utilizzo di questa dichiarazione è concesso solamente se le quantità di sucralosio addizionate ad alimenti e bevande siano tali da non far scendere il pH della placca al di sotto di 5,7 sia mentre le si consuma che nei 30 minuti dopo averle ingerite.

Per di più l’Efsa ha avallato la dichiarazione secondo cui gli alimenti e le bevande che presentano il sucralosio al posto dello zucchero causano un inferiore aumento del glucosio nel sangue dopo il loro ingerimento paragonato agli alimenti e alle bevande che contengono zucchero; il sucralosio favorisce quindi una riduzione della risposta glicemica post-prandiale. Per potersi avvalere di questa dichiarazione occorre tuttavia che le quantità di sucralosio addizionate ad alimenti e bevande siano tali da diminuire il contenuto di zuccheri della quantità indicata nell’Allegato al Regolamento (CE) N. 1924/2006.

 

Avvertenze e possibili controindicazioni

Essendo piuttosto dolce, il sucralosio viene spesso miscelato con ulteriori dolcificanti che non sono a calorie zero, quali ad esempio il destrosio o le maltodestrine; in tal modo il suo potere dolcificante viene attenuato, ma il prodotto finale contiene un numero maggiore di calorie paragonato ad un prodotto al quale è stato addizionato solamente del sucralosio.

Secondo diverse ricerche scientifiche il sucralosio sarebbe in grado di provocare cefalee e potrebbe causare rischi per il sistema immunitario. In uno studio dei dati scientifici disponibili, presentata nel 2000, il Comitato Scientifico per gli Alimenti dell’Unione Europea ha tuttavia stabilito che si tratta di un prodotto sicuro per il consumo umano, anche durante il periodo della gravidanza e dell’allattamento.

 

Disclaimer

Le informazioni riportate rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere medico. Per garantirsi un’alimentazione sana ed equilibrata è sempre bene affidarsi ai consigli del proprio medico curante o di un esperto di nutrizione.