Che cos’è la taurina?

La taurina è una sostanza (per la precisione è un acido aminoetansolfonico) che viene prodotta nell’organismo umano dal catabolismo ossidativo della cisteina oppure per ossidazione dell’ipotaurina. La taurina si trova in grandi quantità nel cervello, nella retina, nel cuore e nelle piastrine. Entra nella costituzione degli acidi biliari sotto forma di acido taurocolico e di acido taurodesossicolico; nel sistema nervoso centrale è un neurotrasmettitore con azione inibitrice. Le migliori fonti alimentari sono carne e pesce.

Qual è la funzione della taurina?

La taurina è presente nel documento del Ministero della Salute “Altri nutrienti e altre sostanze ad effetto nutritivo o fisiologico” e in particolare nell’elenco “Sostanze con apporto massimo giornaliero definito”, che per questa sostanza risulta essere 1000 mg al giorno.

È utilizzato come ingrediente in molti integratori disponibili in commercio, in virtù dei benefici che l’assunzione di questa sostanza comporterebbe. La taurina provocherebbe un effetto stimolante capace di potenziare le prestazioni fisiche e mentali in caso di stress e non solo. In generale, il consumo di questa sostanza porterebbe a sentirsi maggiormente vigorosi ed energici. La taurina sembrerebbe in grado, inoltre, di aiutare a ritardare l’insorgenza della fatica e a potenziare la resistenza muscolare, oltre che a mantenere livelli di energia elevati per periodi prolungati. In virtù delle sue proprietà antiossidanti proteggerebbe anche le cellule dell’organismo dai danni provocati dallo stress ossidativo. La taurina avrebbe, inoltre, degli effetti protettivi nei confronti del sistema cardiovascolare (soprattutto anti-ipertensive e anti-colesterolo) e diversi studi hanno messo in evidenza come possa proteggere la retina da diversi disturbi e le cellule epatiche dalle tossine.

Attualmente non risulta chel’Efsa (l’Autorità europea per la sicurezza alimentare) abbia autorizzato claim specifici per prodotti a base di taurina.

Avvertenze e possibili controindicazioni

L’assunzione di taurina, consumata non superando le dosi indicate, è considerata sicura. Considerando la mancanza di prove evidenti circa la sicurezza della taurina in gravidanza e allattamento, è consigliabile astenersi dalla sua assunzione di prodotti a base di questa sostanza in questi due particolari periodi. È opportuno evitare di consumare prodotti a base di taurina in caso di ipersensibilità (certa o presunta) alla sostanza.

Disclaimer

Le informazioni riportate rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il   parere medico. Per garantirsi un’alimentazione sana ed equilibrata è sempre bene affidarsi ai   consigli del proprio medico curante o di un esperto di nutrizione.