La ceftixozima viene impiegata per il trattamento di alcune infezioni batteriche.

 

Che cos'è la ceftixozima?

La ceftixozima è un medicinale in grado di inibire la sintesi della parete cellulare dei batteri, uccidendoli.

 

Come viene somministrata la ceftixozima?

La ceftixozima si assume mediante iniezioni intramuscolari o infusione in vena.

 

Effetti collaterali della ceftixozima

Fra i possibili effetti collaterali della ceftixozima troviamo:

  • dissenteria lieve
  • febbre
  • nausea
  • vomito

È necessario contattare immediatamente un medico in caso di:

  • convulsioni
  • difficoltà di respirazione
  • dissenteria grave
  • dolore, gonfiore o arrossamento nel punto di iniezione
  • dolori o crampi addominali
  • gonfiore a bocca, viso, labbra o lingua
  • irritazioni o perdite vaginali
  • ittero
  • orticaria
  • prurito
  • rash
  • sangue nelle feci
  • senso di oppressione al petto

 

Controindicazioni e avvertenze

Prima del trattamento con ceftixozima è necessario comunicare al medico:

  • eventuali allergie al principio attivo, ai suoi eccipienti, a qualsiasi altro farmaco (soprattutto altre cefalosporine, penicilline o antibiotici beta-lattamici), ad alimenti o ad altre sostanze
  • se si stanno assumendo altri medicinali, fitoterapici o integratori, soprattutto aminoglicosidi
  • se si soffre (o si ha sofferto) di dissenteria, infezioni gastrointestinali, disturbi della coagulazione
  • se si è incinta o si sta allattando al seno.