L’acinesia, detta anche acinesi, è un disturbo che afferisce l’attività motoria della persona la quale perde la capacità di eseguire movimenti spontanei. Ad essere colpita è l’attività gesticolatoria che accompagna il linguaggio: gli arti superiori oscillano quando si cammina e l’espressione del volto si modifica. La parola acinesia deriva dal greco:  il prefisso “a” significa assenza di  e “cinesi” è il movimento; questo termine quindi sta perciò ad indicare la mancanza di movimento; il soggetto affetto da acinesi non riesce a muoversi o fatica molto a farlo.

Quali sono i rimedi contro l'acinesia?

L’acinesia non prevede una terapia mirata ma viene trattata indirettamente, cercando di curare la patologia all’origine di questo disturbo; di conseguenza, i rimedi dipendono dalla malattia che l’ha generata e dall’efficacia della terapia prevista.

Quali malattie si possono associare all'acinesia?

Le patologie che si possono collegare all'acinesia sono:

  • morbo di Parkinson
  • schizofrenia catatonica

È bene precisare che questo elenco non è esaustivo.

Acinesia, quando rivolgersi al proprio medico o al Pronto Soccorso?

Nel caso in cui compaia questo disturbo, è bene rivolgersi ad un medico per capire come intervenire.