La flittene consiste nella formazione, sul primo strato cutaneo, di una bolla o vescicola che si gonfia riempiendosi di liquido. Viene solitamente detta bolla d’acqua o vescica e può avere diverse dimensioni. Le flittene si creano per strofinamenti dell’epidermide contro una superficie dura a seguito di ustioni di secondo grado causate da sostanze chimiche, o per l’eccessivo freddo.  Anche allergie ai medicinali e sostanze naturali irritanti (ad esempio il veleno rilasciato dalle meduse), impetigine o infezioni virali (come il fuoco di Sant’Antonio e l’herpes) possono favorirne la comparsa.

Quali sono i rimedi contro le flittene?

Decidere la cura più adatta contro la flittene dipende dalla causa che l’ha originata. Una prima visita aiuterà a chiarire la situazione e il medico potrà allora stabilire la cura più adeguata.

Quali malattie si possono associare alle fittene?

Le malattie collegate alla comparsa di flittene sono:

È bene precisare che questo elenco non è esaustivo.

Flittene, quando rivolgersi al proprio medico?

E’ preferibile rivolgersi ad un medico in caso di affezioni legate a questo sintomo (si veda l’elenco delle malattie) o se si hanno delle ustioni.