L’ipercheratosi è un’eccessiva produzione di cellule epidermiche che si accumulano sotto l’unghia: ciò comporta il sollevamento della stessa ed il suo ispessimento. Anche il naturale colore dell’unghia cambia, diventa giallastro e non omogeneo. Le conseguenze più gravi possono essere il distacco dell’unghia (onicosi) o la disgregazione della superficie esterna. Se lo spessore dell’unghia è inferiore a 2 millimetri il disturbo è considerato lieve, tra i 2 e 3 millimetri è moderato invece, dai 3 millimetri in poi, è valutato come grave.

Quali sono i rimedi contro l'ipercheratosi subungueale?

Per rimediare a questo disturbo a carico delle unghie, è fondamentale capire la causa che ne è alla base. E’ sempre bene consultare il medico ed evitare di attuare cure domestiche. Sia nei casi di onicomicosi, che di psoriasi, conviene contattare un medico e verificare quali cure potrebbero essere adottate, evitando così peggioramenti.

Quali malattie si possono associare all'ipercheratosi subungueale?

Le malattie associate all'ipercheratosi subungueale sono:

È bene precisare che questo elenco non è esaustivo.

Ipercheratosi subungueale, quando rivolgersi al proprio medico?

E’ sempre bene consultare il proprio medico di fiducia in caso di ipercheratosi subungueale, in modo da poter iniziare una cura adatta ed efficace.