Con menometrorragia si indica una perdita di sangue dall’utero presente anche in periodi lontani dalla fase mestruale. Tale sintomo può essere l’indice di alcuni problemi di salute quali endometriosi, squilibri ormonali, fibromi dell’utero e, in alcuni casi, tumori. Se la menometrorragia viene trascurata può portare ad anemia.

Quali sono i rimedi contro la menometrorragia?

La cura più adatta contro la menometrorragia dipende dalla condizione medica di base. Nei casi meno gravi, nei quali non vi sono problemi di salute, si possono assumere ormoni come la pillola anticoncezionale. In caso di fibroma, la soluzione sarà l’intervento chirurgico che a volte può prevedere, in base all’estensione del fibroma, la rimozione dell’utero stesso.

Quali malattie si possono associare alla menometrorragia?

Le malattie correlate alla menometrorragia sono:

  • Endometriosi
  • Fibromi uterini
  • Tumore al collo dell’utero
  • Tumore dell’utero
  • Tumore delle ovaie

È bene precisare che questo elenco non è esaustivo.

Menometrorragia, quando rivolgersi al proprio medico?

In caso di menometrorragia è sempre consigliato consultare il proprio medico per verificare quali cause ne siano all’origine.