Cosa è il betacarotene

Il betacarotene è un carotenoide, ovvero uno dei pigmenti vegetali (di colore giallo, arancione e rosso) che sono precursori della vitamina A (retinolo).

Come tutti i carotenoidi, Il betacarotene è liposolubile oltre che sensibile alla luce e al calore. All’interno del piccolo intestino è trasformato in vitamina A e si deposita poi nel fegato che provvederà a rilasciarlo lentamente, in base alle esigenze dell’organismo.

 

A che cosa serve il betacarotene?

Il betacarotene è un importante elemento nutritivo per il nostro organismo. Innanzitutto è un ottimo antiossidante, che quindi contrasta l’insorgenza dei radicali liberi, ed è una fonte primaria di vitamina A, che fa bene alla vista e alla pelle e che permette alle ossa di crescere in modo omogeneo. Ecco perché è consigliata una giusta assunzione di betacarotene, specialmente per i bambini e i giovani nell’età della crescita.

I benefici del betacarotene sono amplificati se assunto contemporaneamente a vitamina C, vitamina E e zinco.

 

In quali alimenti è presente il betacarotene?

Il betacarotene è presente in molti frutti, nei cereali, negli oli e nelle verdure a foglia verde, come le carote e le zucche.

 

Qual è il fabbisogno giornaliero di betacarotene?

Il fabbisogno quotidiano di betacarotene in un adulto varia dai 2 ai 4 mg.

 

Carenza di betacarotene

La carenza di betacarotene non causa problemi di salute, almeno che non sia associato a una carenza di vitamina A, a seguito di cui si possono manifestare problematiche quali: maggiore possibilità di contrarre infezioni, disturbi alla vista, difficoltà dei processi di crescita.

 

Eccesso di betacarotene

L’eccesso di betacarotene colpisce in particolare chi fuma e un suo surplus può causare un’incidenza maggiore di cancro al polmone, rispetto al consumo di dosi rientranti nel fabbisogno. L’assunzione eccessiva di betacarotene deve essere evitata anche dalle donne in gravidanza o che stanno allattando. In condizioni normali, un eccesso di betacarotene può portare a disturbi come l’alterazione del colore della pelle. Tali disturbi però svaniscono con la diminuzione di carotene assunto.

 

 

Perché il betacarotene viene spesso usato nelle creme solari?

Tra le funzioni del betacarotene spicca quella di migliorare la salute della pelle. Soprattutto contribuisce a ridurre la sensibilità della pelle esposta ai raggi del sole. In particolare, chi ha una pelle chiara dovrebbe fare uso di una crema solare contenente carotene in modo da evitare di procurarsi una scottatura.