Ecografia dei grossi vasi addominali

Che cos’è l’ecografia dei grossi vasi addominali?

L’ecografia grossi vasi addominali è un esame diagnostico non invasivo mirato allo studio sia dell’aorta, nella sua sezione addominale, sia delle principali arterie (ovvero le arterie del tripode celiaco, l’arteria mesenterica superiore, le arterie renali, l’arteria mesenterica inferiore).


A che cosa serve l’ecografia dei grossi vasi addominali?

L’ecografia dei grossi vasi addominali  è la prima fase diagnostica nell’indagine dello stato dell’aorta e delle principali arterie che si diramano da essa. L’esame ecografico consente di visualizzare decorso, calibro e possibili restringimenti dell’aorta. La medesima metodica si presta a valutare potenziali anomalie delle arterie principali.

Sono previste norme di preparazione?

Per affrontare l’esame è richiesto di digiunare nelle 6 ore precedenti l’ecografia dei grossi vasi addominali.


Chi può effettuare l’ecografia dei grossi vasi addominali?

L’esecuzione dell’ecografia dei grossi vasi addominali è effettuabile da chiunque.


L’ecografia dei grossi vasi addominali è dolorosa o pericolosa?

L’esame non è considerato né doloroso né pericoloso.


Come si esegue l’ecografia dei grossi vasi addominali?

Al fine di eseguire l’ecografia dei grossi vasi addominali, il paziente si stende in posizione  supina sul lettino ecografico. La sonda del radiologo manovra manualmente la sonda sull’addome nudo.