Cosa è il barracuda?

Il barracuda (Sphyraena sphyraena) è un pesce che fa parte della famiglia Sphyraenidae. Noto anche come "luccio di mare", è presente nel Mar Nero, nel Mar Mediterraneo e nell'Oceano Atlantico (in particolare nelle aree orientali). Preferisce i fondali sabbiosi e vive generalmente vicino alla costa. È nota anche un'altra varietà di barracuda, la Sphyraena viridensis (o barracuda bocca gialla), che ricorda molto la Sphyraena sphyraena ed è originaria dei mari tropicali, anche se ormai si è adattata al Mar Mediterraneo.

Il barracuda è noto per essere un abile predatore: si nutre di altri pesci, crostacei e calamari. In casi rari può attaccare l'uomo, ma per errore: pare infatti che ad attrarlo siano eventuali oggetti metallici scintillanti che scambia per pesce azzurro. Sulle tavole d’Italia è generalmente preparato bollito o in umido.

Quali sono le proprietà nutrizionali?

100 grammi di barracuda forniscono circa 81 Calorie e:

  • 18,9 g di proteine
  • 6,12 g di lipidi
  • 0 g di carboidrati
  • 79 g di acqua

Quando non mangiare il barracuda?

Non si conoscono interferenze tra il consumo di barracuda e quello di farmaci o altre sostanze. Nel dubbio è meglio rivolgersi al proprio medico per un consiglio.

Stagionalità del barracuda

Il barracuda è pescato tutto l'anno. Tuttavia, le catture sono più intense nei mesi estivi.

Possibili benefici e controindicazioni del barracuda

In Italia il barracuda si trova sia fresco che affumicato o sott'olio. Ha carni tenere e saporite, che contengono proteine di qualità elevata. Diversamente, il suo contenuto di grassi è moderato.

Ad alcune specie di barracuda – nello specifico il grande barracuda che abita le acque dell'Oceano Atlantico – è stata associata alla ciguatera, un'intossicazione alimentare causata dalla ciguatossina. Se ingerita, questa tossina può provocare pruriti, difficoltà di deglutizione, parestesie, perdita delle energie, appannamento della vista, sfoghi cutanei convulsioni, contrazioni muscolari involontarie e perdita delle capacità di coordinare i muscoli. In più è possibile che la ciguatera alteri la percezione del caldo e del freddo: un disturbo che può protrarsi anche per mesi.

Disclaimer

Le informazioni riportate sono da intendersi come indicazioni generiche e non sostituiscono in alcuna maniera il parere dello specialista. Per assicurarsi una nutrizione sana ed equilibrata è sempre meglio affidarsi ai consigli del proprio medico curante o di un esperto di nutrizione.