Cosa è la bieta?

La Beta vulgaris, o bieta, è un ortaggio molto noto e diffuso nella cucina italiana. Le varietà di bieta più utilizzate sono due: quella a coste e la bieta a foglie larghe (o bieta erbetta).

La bieta a coste ha foglie grandi e larghe di colore verde intenso con una nervatura centrale importante che le dà il nome. La varietà più conosciuta è la bieta a coste bianche, ma ne esistono diverse specie con coste rosse o argentee. La bieta erbetta invece ha dimensioni più modeste e foglie piuttosto sottili.

La bieta è conosciuta anche come "bietola".

Quali sono le proprietà nutrizionali?

100 g di bieta bollita in acqua senza sale hanno un apporto calorico di circa 33 cal, così ripartite:

  • 64% carboidrati
  • 31% proteine
  • 5% lipidi

Nello specifico, in cento grammi di bieta cotta in acqua senza sale troviamo:

  • 2,8 g di proteine
  • 6 g di zuccheri solubili
  • 18 mg di vitamina C
  • luteina, zeaxatina, quercetine
  • vitamina K
  • 1,6 g di fibra totale
  • 0,2 g di lipidi
  • 130 mg di calcio
  • 76,8 g di acqua
  • 6 g di carboidrati
  • 220 mg di potassio
  • 62 mg di fosforo
  • 52 mg di magnesio
  • 1,5 mg di zinco
  • 20 mg di sodio
  • 2 mg di ferro

Quando non mangiare la bieta?

Attualmente non sono conosciute interferenze tra il consumo di bieta e le azioni di farmaci o altre sostanze.

Stagionalità della bieta

La bieta è raccolta durante l’intero anno, tranne nei mesi più freddi.

Possibili benefici e controindicazioni

Grazie al contenuto di fibre e acqua, la bieta incrementa la sensazione di sazietà, regola i livelli di glucosio nel sangue e aiuta il transito intestinale. Lo scarso apporto energetico ne fa un alimento ideale in regimi a basso introito calorico. Grazie al contenuto di luteina, zeaxatina, quercetine e altre sostanze antiossidanti, la bieta contribuisce a prevenire l'invecchiamento. Come altri ortaggi a foglia verde intenso, la bieta è un’ottima fonte di calcio (ideale per il benessere di ossa e denti) e di vitamina K (rafforza le ossa e aiuta a mantenere in salute il sistema nervoso perché contribuisce allo sviluppo della guaina mielinica che protegge i nervi).

Il potassio aiuta a tenere sotto controllo i valori della pressione sanguigna e l’ottimo rapporto potassio/sodio dona a questo ortaggio anche delle proprietà diuretiche. Per via della luteina, la bieta fa bene agli occhi, mentre la biotina aiuta la salute di pelle e capelli.

Attualmente non si conoscono controindicazioni al consumo di bieta, tranne nei casi in cui si soffre di allergia a tale ortaggio.

Disclaimer

Le informazioni riportate sono da intendersi come indicazioni generiche e non sostituiscono in alcuna maniera il parere dello specialista. Per assicurarsi una nutrizione sana ed equilibrata è sempre meglio affidarsi ai consigli del proprio medico curante o di un esperto di nutrizione.