Cosa è la boga?

La boga (Boops boops) è un pesce di mare e oceano che appartiene alla famiglia Sparidae. Si tratta di una specie costiera che può vivere in ambienti variabili, ma ama i fondali rocciosi e abitati dalla Posidonia oceanica. La boga si trova nel Mediterraneo, nell'Oceano Atlantico e nel Mar Nero.

Quali sono le proprietà nutrizionali della boga?

Una porzione da 100 grammi di boga cruda (parte edibile) fornisce circa 87 Calorie così suddivise:

    12% lipidi

    4% carboidrati

    84% proteine

Nello specifico, in 100 g di boga cruda (parte edibile) troviamo circa:

  • 0,08mg di tiamina
  • 48 µg di vitamina A
  • 0,1 mg di riboflavina
  • 38 mg di calcio
  • 2,1 mg di niacina
  • 16,7 g di proteine
  • 348 mg di potassio
  • 264 mg di fosforo
  • 76,1 g di acqua
  • 3,5 g di lipidi
  • 25 mg di colesterolo
  • 0,7 g di zuccheri disponibili
  • 1,2 mg di ferro

Quando non mangiare la boga?

A oggi non sono note interazioni tra il consumo di boga e l'assunzione di farmaci o altre sostanze. Nel dubbio è meglio rivolgersi al proprio medico per un consiglio.

Stagionalità della boga

Da gennaio a maggio è il periodo in cui la boga depone le uova. La sua pesca non è soggetta a particolari restrizioni.

Possibili benefici e controindicazioni della boga

In generale la carne della boga non è particolarmente apprezzata in cucina, poiché tende ad assumere un odore sgradevole dopo pochi giorni. Nonostante questo presenta delle caratteristiche nutrizionali interessanti. Infatti è un’ottima fonte di proteine di qualità elevata, fornisce vitamine del gruppo B (importanti per un corretto metabolismo) e vitamina A (fondamentale durante la crescita e ottima per la vista e per il sistema immunitario). In più il potassio che contiene può aiutare a proteggere la salute cardiovascolare, regolando la frequenza cardiaca e la pressione del sangue; il ferro a evitare anemie e il calcio e il fosforo per il benessere delle ossa e dei denti.

Tuttavia, la boga è fonte di colesterolo e stando alle Linee Guida per la Prevenzione dell'Aterosclerosi del Ministero della Salute, per il bene della salute cardiovascolare è meglio limitare l'assunzione di questa molecola a massimo 300 mg al giorno (non più di 200 mg se invece si soffre di disturbi cardiovascolari).

Disclaimer

Le informazioni riportate sono da intendersi come indicazioni generiche e non sostituiscono in alcuna maniera il parere dello specialista. Per assicurarsi una nutrizione sana ed equilibrata è sempre meglio affidarsi ai consigli del proprio medico curante o di un esperto di nutrizione.