Che cos’è l’acido folico?

Si tratta di una vitamina idrosolubile che viene immessa nel corpo umano tramite l’assunzione di alimenti, per essere assorbita a livello intestinale e trattenuta quindi nel fegato. La sua presenza determina il buon funzionamento dei globuli bianchi e rossi e ed è di fondamentale importanza per il metabolismo degli aminoacidi e dei nucleotidi.

 

Perché misurare il livello di acido folico?

Una sua insufficienza causa un innalzamento dei livelli di omocisteina e anemia megaloblastica. La giusta presenza di questo acido è di grande rilievo nel corso della gravidanza ed una sua mancanza può determinare l’insorgenza di malformazioni fetali, come la spina bifida.

 

Sono previste norme di preparazione all’esame?

 

Il prelievo viene solitamente effettuato di mattina e, sotto consiglio medico, meglio se a digiuno.

 

L’esame è pericoloso o doloroso?

 

L’esame non è pericoloso e non genera alcun dolore. Il paziente può percepire il pizzicore che è associato all’ingresso dell’ago nel braccio.

 

Come si svolge?

L’esame consiste in un mero prelievo di sangue.

Le informazioni riportate costituiscono indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere del medico.