Che cos’è?

 

Si tratta di una mucoproteina prodotta dal fegato, la cui funzione è quella di combinarsi all’emoglobina libera che è presente nel sangue. In una condizione di emolisi intravascolare ciò che si viene a verificare è un aumento di rilascio dell’emoglobina; l’aptoglobina ha quindi la funzione di recuperarla e ricondurla al fegato.

 

Perché misurare l’ aptoglobina?

 

L’esame può essere indicato per controllare i processi emolitici.

 

Sono previste norme di preparazione all’esame?

 

Il prelievo si effettua di mattina, a digiuno.

 

È pericoloso o doloroso?

 

L’esame non è in alcun modo pericoloso o doloroso. Il soggetto potrebbe solamente percepire il fastidio causato dell’ingresso dell’ago nel braccio.

 

Come si svolge?

 

L’esame si effetta tramite un normale prelievo del sangue.

Le informazioni riportate costituiscono indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere del medico.