Che cos’è la ferritina?

 

Si tratta di un complesso ferro-proteico che è presente in tutti i tessuti, ma soprattutto nella milza, nel fegato e nei muscoli scheletrici. La sua struttura a nano gabbie gli consente di contenere fino a 4500 ioni di ferro. È la principale proteina ad essere coinvolta nell’immagazzinamento del ferro.

 

Perché misurarla?

 

È un utile indicatore delle riserve di ferro che sono presenti nell’organismo.

 

Sono previste norme di preparazione all’esame?

 

Il momento migliore per eseguire il prelievo è al mattino, possibilmente a digiuno.

 

È pericoloso o doloroso?

 

Il paziente potrà percepire un leggero fastidio dovuto all’ingresso dell’ago nel braccio ma l’esame non è da ritenersi pericoloso o doloroso.

 

Come si svolge?

 

L’esame consiste in un semplice prelievo di sangue.

Le informazioni riportate costituiscono indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere del medico.