Che cos’è la fosfatasi alcalina?

 

Si tratta di un enzima che è contenuto in molteplici organi e tessuti, in particolar modo nelle ossa, nel fegato, nei reni, nell’intestino e nella placenta. Le diverse tipologie che sono prodotte vengono chiamate isoenzimi.

 

Perché misurarla?

 

È utile allo scopo di monitorare la regolare funzionalità del fegato.

 

Esistono norme di preparazione all’esame?

 

Il prelievo si effettua solitamente in mattinata; il medico suggerirà la necessità di essere a digiuno.

 

È pericoloso o doloroso?

 

L’esame non è pericoloso e non provoca alcun dolore. Il paziente potrebbe solamente sentire il fastidio dovuto all’ingresso dell’ago nel braccio.

 

Come si svolge?

 

L’esame si esegue tramite un normale prelievo ematico.

Le informazioni riportate costituiscono indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere del medico.