Che cos’è il progesterone?

 

E’ un ormone steroideo che viene creato dal corpo luteo, dalla placenta in corso di gravidanza e dalla corteccia surrenalica. Nel corpo femminile favorisce la gravidanza, mentre in quello maschile prende parte alla sintesi di vari ormoni steroidei.

Il progesterone, nelle donne, cresce con l’ovulazione e si riduce poco prima delle mestruazioni; in gravidanza aumenta in modo progressivo, consente l’ispessimento dell’endometrio per provvedere al  nutrimento del feto, riduce le contrazioni uterine e predispone il seno all’allattamento.

 

Perché misurare il progesterone?

 

Nelle donne in età fertile è un ottimo rilevatore della salute del ciclo mestruale e consente di controllare l’ovulazione; nel periodo della gravidanza cresce in maniera progressiva e denota l’accrescimento fetale.

 

Esistono norme di preparazione all’esame?

 

Il prelievo si effettua solitamente di mattina. Il medico deciderà se presentarsi a digiuno.

 

È pericoloso o doloroso?

 

L’esame non è pericoloso e non procura alcun dolore. Il paziente può sentire il pizzicore dovuto all’ingresso dell’ago all’interno del braccio.

 

Come si svolge?

 

L’esame si effettua mediante un semplice prelievo di sangue.

Le informazioni riportate costituiscono indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere del medico.