Che cos’è?

 

E’ un ormone che viene prodotto dalle cellule interstiziali comprese nei testicoli nell’uomo e dalle ovaie e dalle ghiandole surrenali nella donna. Esso svolge un ruolo molto importante nella sfera della sessualità, soprattutto nell’uomo.

 

Nell’uomo questo ormone partecipa attivamente alla crescita degli organi sessuali e dei caratteri sessuali secondari (peli, barba, timbro della voce), facilita sia la maturazione degli spermatozoi che la creazione di sperma e favorisce l’accrescimento dei muscoli volontari.

 

I valori di testosterone possono mutare: di mattina, ad esempio, sono più alti così come a seguito di attività fisica.

 

Perché misurare il testosterone?

 

Questo esame può essere necessario allo scopo di determinare la funzionalità ormonale nell’uomo, per il riconoscimento di irsutismo o dell’ovaio policistico nella donna. Il suo livello viene analizzato all’interno della diagnosi relativa a condizioni come infertilità o impotenza.

 

Esistono norme di preparazione all’esame?

 

Il prelievo viene effettuato generalmente di mattina. Il medico suggerirà la necessità di essere a digiuno.

 

È pericoloso o doloroso?

 

L’esame non è pericoloso e non procura alcun dolore. Il paziente può sentire il fastidio dovuto all’ingresso dell’ago nel braccio.

 

Come si svolge?

 

L’esame viene eseguito a mezzo di un semplice prelievo del sangue.

Le informazioni riportate costituiscono indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere del medico.