Somministrazione di vaccino in uno stesso individuo ripetuta più volte nel tempo. Il richiamo consente di stimolare la memoria immunologica rispetto a un agente infettivo con il quale si è entrati in contatto la prima volta attraverso il vaccino. Con questo meccanismo si riesce ad estendere la protezione contro un determinato patogeno. Le indicazioni al richiamo vengono stabilite dalle autorità sanitarie e non risultano necessarie per tutti i vaccini.