Che cos’è e come si contrae un’infezione da Naegleria?

 

Questa infezione è causata dalla Naegleria fowleri, un’ameba che nel suo stadio trofozoita può attaccare il sistema nervoso centrale umano con degli effetti devastanti.

 

Come si contrae un’infezione da Naegleria?

 

Può essere contratta tramite un prolungato contatto con acqua inquinata dal patogeno Naegleria fowleri.

 

Quali malattie possono essere associate a un’infezione da Naegleria?

 

All’infezione da Naegleria è associata la meningoencefalite amebica primaria, che è un’infezione acuta fulminante che attacca  il sistema nervoso centrale e che conduce alla morte in un breve intervallo di tempo.

Si tratta di una patologia dall’elevata mortalità per la quasi nulla possibilità di effettuare una diagnosi non tardiva. Per questo motivo pochissimi soggetti sopravvivono a questa infezione.

 

Come si può curare un’infezione da Naegleria?

 

L’infezione può essere contrastata con il farmaco antimicotico amfotericina B. Ma molti sono i casi in cui nemmeno questo medicinale riesce ad ottenere risultati positivi, per cui i ricercatori stanno cercando di sviluppare nuovi farmaci che siano da un lato più efficaci e dall’altro presentino meno effetti collaterali.

 

Nei casi in cui si sospetti che questa infezione  possa aver aumentato la pressione intracranica portando al rischio di erniazione, potrebbe essere necessario l’intervento di un neurochirurgo, il quale potrebbe decidere di effettuare una ventricolostomia.

 

Importante avvertenza

Le informazioni di questa scheda forniscono solo delle semplici indicazioni generali e non possono in nessun caso sostituirsi al parere del medico. In presenza di una situazione di malessere è sempre consigliabile rivolgersi al proprio medico o recarsi al più vicino Pronto Soccorso.