Che cos’è l’acido alfa lipoico?

L’acido alfa lipoico (ALA) è una molecola simile alle vitamine che sembra agire come antiossidante.

 

A cosa serve l’acido alfa lipoico?

 

Le proprietà antiossidanti dell’acido alfa lipoico hanno portato a ipotizzare che la sua assunzione possa essere utile in caso di danni, traumi cerebrali e alcune patologie epatiche. Inoltre, la sua assunzione viene consigliata per promuovere l’uso dei carboidrati come fonte di energia, per prevenire danni cellulari, per ripristinare livelli adeguati di vitamine come la vitamina E e la vitamina C e per migliorare la funzionalità dei neuroni in caso di diabete.

 

Al momento, però, non risultano prove scientifiche definitive circa l’efficacia dell’assunzione di acido alfa lipoico. Gli studi condotti suggeriscono che potrebbe essere effettivamente utile in caso di diabete e prediabete, bypass coronarico, vitiligine, per accelerare la rimarginazione dalle ferite e per dimagrire. Sembra, invece, che potrebbe essere del tutto inutile assumerlo per combattere la steatosi alcolica, l’ Alzheimer, il mal di montagna, la neuropatia autonomica, i problemi cerebrali associati all’HIV, la retinopatia diabetica e l’ artrite reumatoide. Sono, inoltre, ancora insufficienti le prove raccolte per dimostrare la sua utilità in caso di invecchiamento della pelle, sindrome del tunnel carpale, sindrome della bocca che brucia (glossodinia), demenza, glaucoma, scompenso cardiaco, ipertensione, mal di testa, steatoepatite, esposizione a radiazioni, arteriopatie periferiche, sciatica, sindrome da fatica cronica, malattia di Lyme, malattie cardiovascolari, tumori o altre condizioni.

 

Avvertenze e possibili controindicazioni

L’acido alfa lipoico potrebbe interferire con l’azione di alcuni farmaci antitumorali e dei trattamenti contro ipo- e ipertiroidismo. Inoltre, la sua azione ipoglicemizzante si sommerebbe a quella di eventuali farmaci assunti per tenere sotto controllo il diabete.

In generale, l’assunzione di integratori a base di acido alfa lipoico per via orale è considerata sicura; non mancano, però, possibili effetti collaterali, come la comparsa di rash cutanei. Infine, è importante parlare con il medico dei rischi associati all’assunzione di acido alfa lipoico in caso di carenza di vitamina B1 (la tiamina),per esempio causata da un consumo elevato di alcolici.

 

Disclaimer 

Le informazioni riportate rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il   parere medico. Per garantirsi un’alimentazione sana ed equilibrata è sempre bene affidarsi ai   consigli del proprio medico curante o di un esperto di nutrizione