Dermatite da contatto irritativa

La dermatite da contatto irritativa è una reazione infiammatoria della cute provocata dal contatto con sostanze capaci di stimolare una risposta infiammatoria. Successivamente al contatto della cute con specifiche sostanze si determina una reazione infiammatoria, pruriginosa della pelle contrassegnata dalla comparsa di vescicole.

Che cos’è la dermatite da contatto irritativa?

La dermatite da contatto irritativa è una reazione della cute a stimoli chimici o naturali. È contraddistinta da un'infiammazione repentina della pelle che diviene rossa e pruriginosa. In seguito si formano vescicole piene di siero. Se le vescicole vengono rotte dall’azione del grattarsi il siero si raggruma sulla pelle formando delle croste appiccicose. Il grattarsi imposto dal forte prurito può causare l’infezione della pelle.

Quali sono le cause della dermatite da contatto irritativa?

La dermatite da contatto irritativa può essere provocata dal contatto con sostanze chimiche o ambientali. Tra le prime ricordiamo le sostanze acide, alcaline, caustiche, che possono anche essere di utilizzo comune come quelle impiegate nelle pulizie domestiche. Anche diversi vegetali rilasciano al contatto sostanze che provocano istantanea infiammazione della pelle.

Quali sono i sintomi della dermatite da contatto irritativa?

Di solito la dermatite da contatto irritativa si presenta con una manifestazione cutanea istantanea contraddistinta da chiazze rosse, vescicole, desquamazione, erosioni e croste. L'eruzione cutanea occasiona una sensazione di prurito o calore/bruciore di intensità variabile, che porta il soggetto a grattarsi con ostinazione.

Come prevenire la dermatite da contatto irritativa?

La sola prevenzione contro la dermatite allergica si attua evitando il contatto con le sostanze potenzialmente infiammatorie. È raccomandabile portare guanti e indumenti protettivi quando ci si appresta a adoperare prodotti chimici potenzialmente irritanti o quando si pratica giardinaggio, o ci si addentra in radure, boschi ecc.

Diagnosi

Di solito è sufficiente la visita dermatologica che mette in evidenza la presenza della dermatite in corrispondenza delle aree in contatto con l’esterno; in genere si tratta di mani, collo, viso. In caso di dubbio con la dermatite da contatto allergica si effettuano i test allergologici epicutanei o patch test.

Trattamento

In caso di dermatite da contatto irritativa il dermatologo comunemente prescrive:

  • gel astringenti a base di cloruro d’alluminio
  • crema Lenitiva a base di ossido di zinco
  • creme cortisoniche per breve tempo (in casi più infiammatori)

Disclaimer

Le informazioni riportate sono da intendersi come indicazioni generiche e non sostituiscono in alcuna maniera il parere dello specialista.
Prenota