Insufficienza renale cronica

Si tratta di una situazione in cui i reni perdono gradualmente la loro funzionalità. A livelli avanzati è accompagnata da un accumulo rischioso di liquidi, elettroliti e sostanze di scarto nell’organismo e può esserci bisogno di ricorrere alla dialisi o a un trapianto.

Che cos’è l’insufficienza renale cronica?

I reni sono gli organi addetti al filtraggio delle sostanze di scarto e dei fluidi in eccedenza nel sangue, che vengono espulsi mediante le urine. Quando la loro funzionalità è molto danneggiata, queste sostanze, gli elettroliti e anche i liquidi in eccedenza si accumulano, provocando una serie di complicanze che includono praticamente l’intero organismo. Tra queste troviamo anche la ritenzione idrica (che può portare a gonfiori di braccia e gambe, incremento della pressione ed edema polmonare), l’ipercalemia (un incremento del potassio nel sangue che può danneggiare il funzionamento del cuore), patologie cardiovascolari, deperimento delle ossa, anemia, perdita della libido e impotenza, disturbi al sistema nervoso centrale, diminuzione della risposta immunitaria, pericardite, complicazioni nella gravidanza e lesioni irreversibili agli stessi reni.

Quali sono le cause dell’insufficienza renale cronica?

Alla radice dell’insufficienza renale cronica troviamo patologie che ostacolano il funzionamento dei reni. Tra queste le più tipiche sono il diabete (sia di tipo 1 che di tipo 2), l’ipertensione, la glomerulonefrite, la nefrite interstiziale, il rene policitico, ostruzioni durature delle vie urinarie, il reflusso vescico-ureterale e infezioni renali ricorrenti (pielonefrite).

Quali sono i sintomi dell’insufficienza renale cronica?

Nelle livelli iniziali l’insufficienza renale cronica può restare priva di sintomi. Quando appaiono i sintomi possono comprendere: nausea, vomito, calo dell’appetito, fatica e debolezza, problemi del sonno, alterazioni nel flusso dell’urina, calo della lucidità mentale, crampi muscolari, singhiozzo, gonfiore a piedi e caviglie, prurito continuo, male al petto e accumulo di fluidi attorno al cuore, fiato corto e liquidi che si accumulano nei polmoni e un’ipertensione difficoltosa da tenere controllata.

Come si previene l’insufficienza renale cronica?

Per minimizzare il rischio di sviluppare un’insufficienza renale cronica è fondamentale limitare il consumo di alcol, seguire attentamente le istruzioni quando si prendono dei farmaci da banco, conservare un peso normale, non fumare e affidarsi a un dottore per curare nella maniera giusta eventuali patologie.

 

Disclaimer

Le informazioni riportate sono da intendersi come indicazioni generiche e non sostituiscono in alcuna maniera il parere dello specialista.

Prenota