Che cos'è il fosforo?

Il fosforo si concentra maggiormente nel tessuto scheletrico e, in quantitativi minori, anche nel tessuto muscolare e nel sangue. Il fosforo è addetto al sedimento e allo spostamento di energia nell’organismo, favorisce la generazione di tessuto osseo e il metabolismo dei lipidi e del glucosio. Le dosi di fosforo nel sangue sono influenzati da molti elementi: la sua assunzione tramite l’alimentazione, il giusto assorbimento da parte dell’intestino, un idoneo funzionamento dei reni e il metabolismo delle ossa.

 

A che cosa serve il fosforo?

Il fosforo è un elemento importante per la salute delle ossa e dei denti; sotto forma di fosfolipidi, fa parte delle membrane cellulari ed ha un ruolo essenziale nel processo di trasformazione del cibo in energia. Inoltre, è un costituente degli acidi nucleici (DNA e RNA), di alcune proteine e di alcuni tipi di zuccheri, e permette il funzionamento di alcune vitamine del gruppo B.

 

In quali alimenti è presente il fosforo?

Il fosforo è presente in quasi tutti gli alimenti, e viene aggiunto anche durante il processo produttivo di un’ampia varietà di alimenti processati.

Ad esserne particolarmente ricchi sono i cereali, i legumi, le uova, la carne (sia rossa che bianca), il latte, i formaggi e le verdure.

 

Qual è il fabbisogno giornaliero di fosforo?

La dose giornaliera raccomandata di fosforo è di 800 mg (valore di riferimento europeo).

 

Quali conseguenze determina la carenza di fosforo?

La carenza di fosforo è un'eventualità molto rara. Tra le possibili conseguenze sono inclusi il rachitismo nei bambini e l'osteomalacia negli adulti. Inoltre, uno sbilanciamento tra livelli di fosforo e di calcio può causare osteoporosi.

 

Quali conseguenze determina l'eccesso di fosforo?

Gli eccessi di fosforo sono rari. Nei primissimi giorni di vita possono causare una riduzione dei livelli di calcio nel sangue e possono inoltre essere causa di spasmi muscolari.

 

È vero che il fosforo migliora la memoria?

Non esistono prove scientifiche del legame tra assunzione di fosforo e d il miglioramento della capacità mnemonica. Piuttosto che affidarsi a un singolo nutriente, per mantenersi in salute è consigliabile garantirsi un'alimentazione sana ed equilibrata.