“Metti la crema” e “Stai sotto l’ombrellone” sono da sempre i consigli più ripetuti durante la stagione estiva, ma anche i più “trascurati”.

Proteggere la pelle con filtri solari è una regola, ma occorre utilizzarli correttamente.

Scopriamo con la dottoressa Laura Colli, dermatologa di Humanitas Medical Care Arese i 10 errori più comuni assolutamente da evitare:

 

1 – Non è mai abbastanza

Applicando una protezione SPF 30, solitamente si ottiene una protezione pari a 10 o 15, poiché generalmente si lesina sulla quantità e, di conseguenza, si applica solo 1 mg di crema per centimetro quadrato di pelle invece di 2 mg. Si ottiene così circa la metà del fattore di protezione. La soluzione non è comprare solari dal fattore di protezione elevato (50 e più), ma piuttosto è consigliato applicare diversi strati sottili di solari ad ampio spettro.

 

2 – Una volta non basta

La maggior parte dei solari protegge per circa due ore. È dunque consigliato spalmare le creme solari più volte durante la giornata.

 

3 – Il solare sempre in bella vista

Il miglior metodo per usare qualcosa è averlo sempre sotto gli occhi. Non tenete, quindi, il solare nascosto sul fondo dell’armadietto del bagno, ma piuttosto accanto al dentifricio o alla crema da giorno, per essere sicuri di averlo sempre a portata di mano e applicarlo ogni giorno prima di uscire.

 

4 – Prima di uscire di casa indossa costume e crema

Le creme solari devono avere il tempo di penetrare e saturare la pelle. Il suggerimento della dermatologa è di spalmarli sulla pelle almeno 30 minuti prima di uscire di casa.

 

5 – Attenzione alle scadenze

I prodotti solari devono essere utilizzati entro 12 mesi dall’apertura della confezione.

Non solo, anche gli occhiali da sole “scadono”: nel tempo, le lenti con protezione UV ad ampio spettro possono diventare meno efficaci. È dunque consigliato cambiarli ogni due anni circa, proteggendoli anche dai graffi che facilitano il passaggio dei raggi UVA.

 

6 – Sopracciglia e capelli: zone da non dimenticare

Ci sono due parti del corpo che quasi tutti dimenticano: le sopracciglia e l’attaccatura dei capelli. Si può usare un solare trasparente sulle sopracciglia e spalmarlo con una spazzolina. O ancora, per essere certi dell’efficacia, stendere il solare con un pennello o una spugnetta da fondotinta.

 

7 – Gli ingredienti sono importanti

Ci sono solo alcuni ingredienti che proteggono dai raggi UVA1, un tipo di UVA causa dell’invecchiamento cutaneo e di mutazioni del DNA che fanno sviluppare il tumore della pelle. Il più efficace è l’avobenzone, ma non è stabile alla luce del sole se non usato insieme all’octocrylene. Se si preferisce un filtro solare fisico, come per le pelli dei bambini, l’opzione migliore e più ad ampio spettro è l’ossido di zinco.

 

8 – Non solo in spiaggia

Che sia una giornata soleggiata o nuvolosa, anche solo pochi minuti all’aperto senza solare sono sufficienti per causare un danno alla pelle. Recenti studi hanno dimostrato come il sole scateni immediatamente una reazione che danneggia il DNA delle cellule non protette da filtri solari.

 

9 – Ombrellone: amico/nemico

Sapevi che stare all’ombra non protegge dai danni della luce solare? Uno studio pubblicato su Jama (Journal of American Medical Association) ha infatti mostrato come il 78% di un gruppo di persone che sedevano all’ombra senza protezione solare, dopo tre ore e mezza di esposizione, ha riportato una scottatura.

Al sole o all’ombra, applicare un filtro solare è essenziale!

 

10 – Non solo creme

Nonostante la sua importanza, se pensate che applicare la crema sia una “scocciatura”, utilizzate capi di abbigliamento per proteggersi dal sole: non ci si dovrà così preoccupare di riapplicarli ogni due ore o che si possano sciogliere col sudore. Un cappello a tesa larga, integrato con l’applicazione di un solare (per proteggersi dai riflessi di acqua e sabbia), può invece essere d’aiuto per proteggere il viso; la tesa dovrà essere ampia almeno 7-10 cm per coprire con la sua ombra fronte, naso e guance.

 

Vuoi saperne di più?

La dermatologa Laura Colli ti aspetta sabato 14 luglio, dalle ore 10.00 alle ore 14.00, presso la piazza Mondadori del centro commerciale IL CENTRO di Arese; con gli utili consigli della dottoressa potrai conoscere le principali regole per una corretta esposizione solare ed imparare ad eseguire l’autocontrollo per “salvarsi la pelle” e prevenire i tumori della pelle.

Leggi qui l’intero programma dell’iniziativa “Amici per la pelle”.