I traumi dentali sono eventi molto comuni, soprattutto nei bambini. La perdita di un dente (e dunque il suo completo distaccamento) è l'evenienza più grave ed è importante intervenire tempestivamente. Nel caso dei bambini il dente può essere deciduo (i cosiddetti "denti da latte”) e quindi temporaneo, oppure definitivo. I denti degli individui adulti sono invece definitivi. L'avulsione del dente, cioè la sua asportazione chirurgica, deve essere valutata dal dentista e può essere totale o parziale.

 

Cosa fare in caso di perdita di un dente?

In caso di sanguinamento della gengiva è opportuno fermare l'emorragia con un fazzoletto o una garza. È fondamentale poi recuperare il dente, se possibile immergerlo immediatamente in un bicchiere di soluzione fisiologica e poi recarsi in pronto soccorso o dal dentista.

Le possibilità di successo del reimpianto dipendono dalla tempestività con cui viene eseguita l’operazione.

 

Cosa non fare in caso di perdita di un dente?

È importante non immergere il dente caduto in soluzioni o liquidi diversi dalla soluzione fisiologica.

 

 

Disclaimer: le informazioni contenute in quest'articolo non sostituiscono in alcun modo l'intervento o le indicazioni degli operatori di primo soccorso e forniscono solo semplici suggerimenti per tenere sotto controllo la situazione nell’attesa di ricevere soccorso.