Che cos'è l'Alosetron?

L'Alosentron è un farmaco serotoninergico. Agisce inibendo l'azione della serotonina a livello del sistema nervoso enterico, controllando il dolore intestinale e regolando il transito intestinale e le secrezioni gastrointestinali.

 

A cosa serve l’Alosetron?

L'Alosetron è utilizzato per il trattamento della sindrome del colon irritabile di grado severo nelle donne in cui il sintomo principale è la diarrea da almeno 6 mesi e nel caso in cui le terapie convenzionali si siano dimostrate inefficaci.

 

Come si assume l'Alosetron?

In genere l'Alosetron può essere assunto per via orale, con o senza cibo.

 

Quali sono gli effetti collaterali dell'Alosetron?

Fra i possibili effetti avversi dell'Alosetron i più comuni includono:

  • mal di testa

  • fastidi di stomaco
  • emorroidi

È importante contattare tempestivamente un medico nel caso in cui compaiano segni e sintomi riconducibili a una reazione allergica, da ipersensibilità o da iperdosaggio, come:

  • rash
  • orticaria
  • prurito
  • difficoltà respiratorie
  • senso di oppressione al petto
  • gonfiore di volto, bocca, labbra o lingua
  • gonfiore
  • depressione
  • costipazione
  • sangue nelle feci
  • febbre
  • accelerazione del polso
  • dolori improvvisi a stomaco, intestino, addome

 

Quali sono le controindicazioni all’uso dell’Alosetron?

Prima di iniziare il trattamento con l’Alosetron è importante informare il medico:

  • di allergie al principio attivo, ai suoi eccipienti o ad altri farmaci o alimenti

  • di altri medicinali, di fitoterapici e di integratori assunti, ricordandosi di citare in particolare apomorfina, fluvoxamina, antispasmodici, antidiarroici, idralazina, isoniazide, narcotici, procainamide, cimetidina, chinoloni e farmaci che possono indurre costipazione
  • se si soffre (o si ha sofferto) di problemi intestinali vari, malattia di Crohn, colite ulcerativa, diverticolite, malattie epatiche o del sangue
  • in caso di gravidanza o allattamento

 

Avvertenze

In caso di gravidanza o allattamento, l’Alosetron deve essere assunto dopo opportuna valutazione da parte del medico circa il rapporto tra potenziali benefici per la madre e potenziali rischi per il nascituro e per il lattante.