Che cos'è il Carbomer?

Il Carbomer è una molecola ad alto peso molecolare che svolge una funzione sovrapponibile a quella delle lacrime naturali. Forma sulla superficie dell’occhio un sottile strato trasparente, protettivo, viscoso e lubrificante, che contribuisce ad alleviare i fastidi della secchezza oculare.

 

A cosa serve il Carbomer?

Poiché crea sulla superficie dell’occhio uno strato umidificante paragonabile al film lacrimale normale, il Carbomer trova impiego nel trattamento dei fastidi associati alla secchezza oculare.

 

Come si assume il Carbomer?

Il Carbomer è disponibile sotto forma di gel da utilizzare come un qualsiasi collirio. Va pertanto instillato direttamente nell’occhio da trattare.

                             

Quali sono gli effetti collaterali del Carbomer?

A causa della dimensione elevata della molecola, il Carbomer ha una probabilità molto bassa di penetrare attraverso la cornea. E’ pertanto un farmaco ben tollerato. Possono tuttavia comparire alcuni effetti avversi, quali:

  • lieve sensazione di punture negli occhi

  • vista appannata, specie per qualche minuto dopo l’instillazione
  • palpebre appiccicose

È opportuno contattare tempestivamente un medico nel caso in cui compaiano sintomi riconducibili ad una reazione allergica, quali:

  • rash
  • orticaria
  • prurito
  • difficoltà respiratorie
  • senso di oppressione al petto
  • gonfiore di volto, bocca, labbra o lingua

 

Quali sono le controindicazioni all’uso del Carbomer?

Nel caso in cui il paziente utilizzi altri colliri o unguenti a uso oftalmico, è opportuno instillare il Carbomer ad almeno dieci minuti di distanza rispetto alle altre applicazioni.

Prima di iniziare il trattamento con il Carbomer è importante mettere al corrente

il medico:

  • di eventuali allergie al principio attivo, ai suoi eccipienti, ad altri farmaci o ad altri alimenti o sostanze (in particolare ai conservanti presenti nei colliri)
  • di altri medicinali, fitoterapici e integratori assunti
  • di malattie e di altri eventuali disturbi di cui si soffre (o si ha sofferto)
  • in caso di gravidanza o allattamento

 

Avvertenze

Durante il trattamento non bisogna utilizzare lenti a contatto morbide, a meno di indicazioni diverse da parte del medico.

Non esistono studi circa il profilo di sicurezza del farmaco in gravidanza e allattamento. La somministrazione del Carbomer in tali circostanze deve pertanto avvenire solo dopo attenta valutazione da parte del medico.

È inoltre opportuno sottolineare che, poiché dopo l’instillazione il Carbomer può appannare la vista, è consigliabile attendere un po' prima di mettersi alla guida di un veicolo, ai comandi di un macchinario oppure prima di svolgere attività potenzialmente pericolose e che richiedano una buona vista. Tali attività potranno essere eseguite con la ripresa della normale visione.