Si tratta di un farmaco antagonista dell'istamina, sostanza con importante azione vasodilatatrice a livello capillare, che determina contrattura della muscolatura liscia bronchiale e gastrointestinale, stimola la secrezione gastrica – salivare e lacrimale – e costituisce un rilevante fattore umorale nelle reazioni allergiche. L'istamina è in grado di inibire i recettori H1 (i recettori che mediano le risposte infiammatorie).

 

A cosa serve la Ciclizina?

E’ un antinausea in caso di chinetosi (es. mal d'auto, mal di mare, mal d'aria).

 

Come si somministra la Ciclizina?

La Ciclizina viene assunta per via orale.

 

Effetti collaterali

Come accade nel caso dell’utilizzo di altre sostanze antagoniste dei recettori H1, l’effetto collaterale principale è il blocco del canale del potassio che induce tossicità cardiaca e aritmie ventricolari. Altri effetti riscontrati sono: sonnolenza, stipsi, fauci secche, ipotensione, disfunzioni nel ciclo mestruale, ritenzione urinaria, rash, dolori a livello addominale, vertigini.

 

Avvertenze della Ciclizina

Sono state riscontrate importanti reazioni con alcuni antibiotici (aumento della concentrazione plasmatica del farmaco e altri effetti tossici maggiori). Interazioni si possono altresì avere con i farmaci sedativi, il cui effetto può risultare maggiorato.