Che cos’è la Clonidina?

La Clonidina è un farmaco antipertensivo attivo sui recettori α2-adrenergici del sistema nervoso centrale. Grazie alla sua capacità di attivare selettivamente tali recettori, esplica i seguenti effetti:

  • riduce l'attivazione del sistema nervoso simpatico

  • riduce la frequenza cardiaca
  • riduce la pressione arteriosa

 

A cosa serve la Clonidina?

La Clonidina viene impiegata nel trattamento dell'ipertensione, generalmente in associazione con farmaci diuretici.

 

Come si assume la Clonidina?

La Clonidina viene assunta attraverso la via orale e viene facilmente assorbita dal tratto gastro-enterico.

 

Quali sono gli effetti collaterali della Clonidina?

Gli effetti avversi più comuni riconducibili all'assunzione della Clonidina sono:

  • disturbi gastrointestinali: nausea, vomito, inappetenza, costipazione, secchezza della bocca

  • disturbi del sistema nervoso centrale: stanchezza, confusione, disturbi percettivi, allucinazioni, depressione
  • malessere generale
  • disturbi dermatologici: rush cutaneo, orticaria, prurito, alopecia

 

Quali sono le controindicazioni all'uso della Clonidina?

Poiché l'azione ipotensiva della Clonidina può essere potenziata dalla somministrazione contemporanea di altri farmaci antipertensivi, è bene prestare particolare attenzione alla somministrazione contestuale di diuretici, calcio antagonisti e ACE inibitori.

Al contrario l'azione terapeutica della Clonidina potrebbe essere inibita dall'assunzione contestuale di FANS (antinfiammatori non steroidei), antidepressivi o altri farmaci che aumentano la ritenzione idro-salina.

La Clonidina è generalmente controindicata durante la gravidanza e l’allattamento.

 

Avvertenze

Poiché non esistono studi adeguati circa il profilo di sicurezza del farmaco durante la gravidanza e l’allattamento, la somministrazione della Clonidina è sconsigliata per le donne incinte o che allattano, salvo diversa indicazione da parte del medico specialista.

La guida di veicoli e l’utilizzo di macchinari potenzialmente pericolosi sono sconsigliate solo nei casi in cui il trattamento con la Clonidina comporti l’insorgenza di effetti avversi che possono compromettere lo stato di attenzione e di vigilanza del paziente.