Il dolore addominale è un fastidio collocabile tra il bacino e l’inizio delle costole; di solito è accompagnato da flatulenza, brontolii, vomito e nausea. La cause di questo dolore possono essere malattie autoimmuni, infezioni intestinali, neoplasie e traumi. A seconda del tipo di causa scatenante, il dolore può essere ininterrotto o spasmodico, più o meno prolungato, con alternanza di dolori pungenti.

Quali sono i rimedi contro i dolori addominali?

Per risolvere il problema dei dolori addominali è fondamentale scoprire quale sia, tra le tante cause esistenti, quella scatenante e adoperarsi per porvi rimedio. E’ comunque consigliato riposare per avere una migliore ripresa fisica.

Quali malattie si possono associare al dolore addominale?

Le principali malattie legate al dolore addominale sono:

  • Angina pectoris
  • Appendicite
  • Calcoli renali
  • Tumore della vescica
  • Celiachia
  • Clamidia
  • Colica renale
  • Colite e Colite ulcerosa
  • Diverticolite
  • Ebola
  • Endometriosi
  • Epatite
  • Fibrosi Cistica
  • Fuoco di Sant’Antonio
  • Gastroenterite e Gastroenterite virale
  • Gonorrea
  • Infarto miocardico
  • Intolleranza al lattosio
  • Intolleranze alimentari
  • Iperparatiroidismo
  • Leucemia
  • Morbo di Crohn
  • Occlusione intestinale
  • Pancreatite
  • Poliomielite
  • Prostatite
  • Salmonella
  • Sindrome dell’intestino irritabile
  • Traumi
  • Tumore ai testicoli
  • Tumore al fegato
  • Tumore al pancreas
  • Tumore del colon-retto

È bene precisare che questo elenco non è esaustivo.

Dolore addominale, quando rivolgersi al proprio medico?

È importante chiedere un parere medico nel caso in cui si fosse a rischio di una delle malattie sopra elencate (si veda elenco) o se si avesse subito un trauma.