Il gonfiore della mammella è un sintomo molto diffuso tra le donne ed è spesso associato a cambiamenti ormonali, quali l’arrivo del ciclo mestruale, la fase adolescenziale, la gravidanza, l’uso di contraccettivi oppure l’inizio della menopausa. Se il gonfiore è invece accompagnato ad altri disturbi, alla base potrebbero esservi alcune patologie.

Quali sono i rimedi contro il gonfiore della mammella?

Se a causare il gonfiore della mammella non fosse una patologia correlata potranno essere adottati diversi rimedi: assumere medicinali a base di ormoni, assumere vitamine (vitamina E), eseguire impacchi di acqua calda o fredda, evitare di assumere caffeina in eccesso, rispettare una dieta povera di grassi e indossare reggiseni confortevoli e della propria taglia. A volte, soprattutto nel caso di donne ansiose, le tecniche di rilassamento sono molto indicate.

Quali malattie si possono associare al gonfiore della mammella?

Le malattie che possono causare il gonfiore della mammella sono:

  • Tumore al seno
  • Ectasia duttale
  • Infezioni al sistema linfatico
  • Mastite
  • Necrosi del grasso mammario
  • Noduli benigni
  • Sindrome premestruale

È bene precisare che questo elenco non è esaustivo;

Gonfiore della mammella, quando rivolgersi al proprio medico?

Nei casi in cui si notassero perdite di liquido dal capezzolo, oppure si sospettasse di avere un nodulo al seno sempre dolorante, sarà consigliato rivolgersi al proprio medico. Se sono già stati accertati dei noduli al seno sarà bene sottoporsi a controlli periodici e comunicare al medico qualsiasi cambiamento riscontrato.