Esame impedenzometrico

Che cos’è l’esame impedenzometrico?

L’esame impedenzometrico rappresenta un efficace esame diagnostico per l’analisi dell’orecchio, per la valutazione delle reazioni sonore, per la misurazione del grado di elasticità del sistema timpano catenale. L’esame impedenziometrico è scandito in due differenti momenti, l’uno detto timpogramma e l’altro noto come riflesso stapediale.

A che cosa serve l’esame impedenzometrico?

Tramite il timpogramma si effettua la misurazione dell’elasticità della membrana del timpano e del sistema della catena degli ossicini; è possibile inoltre verificare l’accessibilità della tuba timpanica. Grazie al riflesso stapediale si accerta, invece, che i muscoli della cassa timpanica siano in grado di contrarsi, con particolare attenzione per il muscolo stapedio; l’esito dell’esame fornisce informazioni circa la reattività agli stimoli sonori che sollecitano il sistema timpanico.

Sono previste norme di preparazione?

Non è prevista alcuna norma di preparazione.

Chi può effettuare l’esame impedenzometrico?

Non vi sono particolare controindicazioni nell’esecuzione dell’esame impedenzometrico che è quindi eseguibile da chiunque.

L’esame impedenzometrico è doloroso o pericoloso?

L’esame non è considerato né doloroso né pericoloso.