Gamma Knife

La Radiochirurgia mediante Gamma Knife è una tecnica per radiochirurgia stereotassica intracranica. Può essere impiegata al fine di intervenire su quelle lesioni profonde che non siano raggiungibili tramite la chirurgia tradizionale.

Che cos’è il trattamento Gamma Knife?

Il trattamento a mezzo Gamma Knife è una tecnica per radiochirurgia stereotassica intracranica. Questo macchinario consente la somministrazione – con estrema precisione – di alte dosi di radiazioni su un bersaglio all’interno del cranio (come un nervo, un ganglio o un’area dell’encefalo), preservando però le strutture circostanti. Tale tecnologia consente di concentrare su un unico bersagliocerebrale un fascio di 201 raggi gamma. La sorgente radioattiva che viene usata è il cobalto.

Il trattamento prevede quattro fasi:

  • Applicazione del casco stereotassico (per definire con precisione l’area da irradiare).
  • Mappatura del cervello tramite procedure di imaging come risonanza magnetica, TAC o angiografia cerebrale (per determinare forma, dimensioni e posizione dell’area).
  • Piano di trattamento (che gli specialisti personalizzeranno in base alle caratteristiche e delle esigenze del singolo paziente).
  • Trattamento: il soggetto sarà disteso con il casco stereotassico fissato alla Gamma Knife e rimarrà sveglio durante l’intera seduta, la cui durata può variare a seconda del bersaglio.

Come si svolge il trattamento Gamma Knife?

Il paziente verrà lievemente sedato, gli verrà poi applicato il casco stereotassico con il quale sarà sottoposto agli esami di imaging; tali immagini consentono allo specialista di pianificare la procedura. Una volta ultimato il piano, il paziente verrà sdraiato con il casco stereotassico fissato alla Gamma Knife. Il trattamento può durare da una a sei ore; ciò in base alle esigenze del paziente e del bersaglio da irradiare.

Quali sono i vantaggi del trattamento Gamma Knife?

Si tratta di una procedura mini invasiva che si svolge in un’unica seduta ed è priva di dolore e incisioni chirurgiche. La procedura è quasi sempre svolta a livello ambulatoriale e la dimissione avviene di solito il giorno stesso.

Il trattamento Gamma Knife è doloroso o pericoloso?

La procedura non è dolorosa; il paziente potrebbe avvertire dolore solo nella fase di posizionamento dei quattro piccoli perni metallici, al fine di stabilizzare il casco. Durante il trattamento vero e proprio, il paziente percepirà inizialmente leggeri spostamenti di adattamento del capo alla macchina, ma non avvertirà né rumore né dolore.

Per quali patologie è indicato il trattamento Gamma Knife?

Possono sottoporsi a tale tipo di trattamento i pazienti con metastasi cerebrali, meningiomi, nevralgie del trigemino, melanomi uveali, angiomi cavernosi, disordini del movimento, adenomi ipofisari, malformazioni artero-venose (MAV) e neurinomi dell’acustico.

  • Gamma Knife per metastasi cerebrali
  • Gamma Knife per meningioma
  • Gamma Knife per nevralgia del trigemino e altre algie facciali
  • Gamma Knife per melanoma uveale
  • Gamma Knife per angioma cavernoso
  • Gamma Knife per disordini del movimento
  • Gamma Knife per adenoma ipofisisario
  • Gamma Knife per malformazioni artero-venose (MAV)
  • Gamma Knife per neurinoma dell’acustico

Follow up

I risultati del trattamento non sono immediati. Il soggetto, al momento della dimissione, verrà informato sui controlli da effettuare. L’effetto delle radiazioni si manifesta a distanza di mesi e/o anni. Talvolta il trattamento con Gamma Knife può non essere sufficiente e si potrebbero rendere necessari degli ulteriori trattamenti, sia di Gamma Knife che non.

Sono previste norme di preparazione?

Qualche giorno prima della procedura il soggetto si recherà in ospedale per il prericovero e sarà sottoposto ad una visita medica per la compilazione della cartella clinica, al prelievo del sangue, ad un elettrocardiogramma (ECG), ad un’eventuale visita oculistica o ad un esame audiometrico. È importante che il paziente segnali eventuali allergie a medicinali o a mezzi di contrasto o claustrofobia.

Il giorno del trattamento il paziente dovrà essere accompagnato (da un familiare o un conoscente) e dovrà essere digiunodalla mezzanotte precedente. La sera prima il paziente dovrà fare uno shampoo con un prodotto a base di disinfettante (ad esempio, Clorexidina). È preferibile evitare di indossare o utilizzare: trucco, prodotti per capelli, gioielli, spille e fermagli per capelli, unghie artificiali. È invece opportuno indossare abbigliamento e calzature comodi, preferibilmente con zip o bottoni.

 

 

Disclaimer

Le informazioni riportate sono da intendersi come indicazioni generiche e non sostituiscono in alcuna maniera il parere dello specialista.