Zafferano

Che cos'è lo zafferano?

Lo zafferano è una spezia ottenuta dagli stigmi della pianta il cui nome scientifico è Crocus sativum, pianta appartenente alla famiglia delle Iridaceae.

Quali sono le proprietà nutrizionali dello zafferano?

100 g di zafferano apportano circa 310 Calorie e:

    11,90 g di acqua

    11,43 g di proteine

    5,85 g di lipidi, tra cui 1,586 g di grassi saturi, 0,429 g di grassi monoinsaturi e 2,067 g di grassi polinsaturi

    65,37 g di carboidrati

    3,9 g di fibre

    530 UI di vitamina A

    80,8 mg di vitamina C

    1,460 mg di niacina

    1,010 mg di vitamina B6

    0,267 mg di riboflavina

    0,115 mg di tiamina

    93 µg di folati

    1.724 mg di potassio

    264 mg di magnesio

    252 mg di fosforo

    148 mg di sodio

    111 mg di calcio

    28,408 mg di manganese

    11,10 mg di ferro

    1,09 mg di zinco

    0,328 mg di rame

    5,6 µg di selenio

Lo zafferano è una fonte di oli essenziali e di composti non volatili di interesse, come l'alfa-crocina e altri carotenoidi.

Quando non è consigliato mangiare lo zafferano?

Quando utilizzato in concentrazioni elevate (come ad esempio quelle presenti negli integratori) lo zafferano può interferire con l'assunzione di farmaci per la pressione e farmaci anticoagulanti.

Stagionalità dello zafferano

Lo zafferano è disponibile sul mercato durante tutto l'anno.

Possibili benefici e controindicazioni

In molte medicine tradizionali lo zafferano è utilizzato come antisettico, antidepressivo, antiossidante, digestivo e anticonvulsivante. In effetti, questa spezia è una fonte di numerosi nutrienti e fitocomposti dall'azione antiossidante (vitamina C, vitamina A, alfa-crocina e altri carotenoidi, manganese e selenio) che aiutano a proteggere la salute dallo stress ossidativo, dal rischio di tumori e dalle infezioni, e che agiscono anche come immunomodulatori. Da una prospettiva più strettamente nutrizionale, si tratta di una fonte di vitamine importanti per il buon funzionamento del metabolismo (in particolare di vitamine del gruppo B) e di minerali che contribuiscono a proteggere la salute cardiovascolare (potassio), quella di ossa e denti (calcio e fosforo) e quella dei globuli rossi (ferro e rame). Infine, lo zafferano apporta fibre utili per il buon funzionamento dell’apparato digerente.

Dosi elevate di zafferano possono stimolare le contrazioni uterine. Inoltre, questa spezia può scatenare sbalzi di umore in soggetti affetti da disturbo bipolare.

Disclaimer

Le informazioni riportate rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere medico. Per garantirsi un'alimentazione sana ed equilibrata è sempre bene affidarsi ai consigli del proprio medico curante o di un esperto di nutrizione.

Prenota una visita
I numeri di Humanitas
  • 12.000.000 Visite
  • 1.000.000 pazienti
  • 7.300 professionisti
  • 190.000 ricoveri
  • 12.000 medici