Che cos’è l’acido urico?

Rappresenta il sottoprodotto del metabolismo delle proteine, che è generato dalla scissione delle purine (le molecole costituenti DNA e RNA) ed espulso tramite i reni. Un innalzamento del livello di acido urico nel sangue è determinato da una instabilità tra la sua produzione e la sua eliminazione.

Perché misurare l’acido urico?

Il livello di acido urico sierico può essere riconducibile a diverse condizioni e l’innalzamento del suo valore può derivare da differenti fattori quali insufficienza renale, gotta, assunzione esagerata di alimenti ricchi di purine (carni e legumi) o tumori a carico del sangue.

Sono previste norme di preparazione all’esame?

Di solito il prelievo viene eseguito in mattinata. Il medico deciderà se sia necessario essere a stomaco vuoto.

 

Misurare l’acido urico è pericoloso o doloroso?

L’esame non è pericoloso in alcun modo e non genera dolore. Può essere riscontrato solo un fastidio che è associato all’ingresso dell’ago nel braccio.

 

Come si svolge l’esame?

Tramite un semplice prelievo di sangue.

Le informazioni riportate costituiscono indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere del medico.