Che cos’è la Perilla frutescens?

La Perilla frutescens è una pianta aromatica annuale che fa parte della famiglia delle Lamiaceae, nota anche col nome di egoma o shiso; è l’unica specie appartenente al genere Perilla ed è molto diffusa in India, Vietnam, Corea, Cina e Giappone, dove viene coltivata in modo estensivo.

Sia le sue foglie che i suoi semi vengono impiegati per produrre prodotti a scopo medicinale; in campo alimentare viene invece addizionata ai cibi come aroma. L’olio dei semi di Perilla ha invece delle applicazioni a livello industriale nella fabbricazione di vernici, coloranti e inchiostri.

 

A cosa serve la Perilla frutescens?

La Perilla frutescens è una fonte di ferro, di vitamina C e di sostanze dalle proprietà antiossidanti. Alcune delle molecole presenti nella sua composizione sarebbero in grado di alleviare il gonfiore; altre sostanze sembrano invece agire sulle molecole associate ai sintomi dell’asma. Per tale motivo l’utilizzo di Perilla frutescens viene consigliato in particolar modo per curare questa malattia dell’apparato respiratorio. In più talvolta viene proposta contro la nausea o i colpi di calore, per favorire la sudorazione e per limitare gli spasmi muscolari.

Altri utilizzi dei prodotti a base di Perilla frutescens comprendono il trattamento dei sintomi delle allergie stagionali e delle afte.

L’efficacia di questi e di altri utilizzi della Perilla frutescens non è tuttavia comprovata da sufficienti esami scientifici e occorreranno nuovi studi per determinare i reali vantaggi relativi all’assunzione di Perilla frutescens.

 

Avvertenze e possibili controindicazioni

Allo stato attuale non sembrano esserci particolari situazioni in cui l’utilizzo di prodotti a base di Perilla frutescens potrebbe provocare interferenze con terapie farmacologiche o sostanze medicinali. Qualora ci fossero dei dubbi è sempre meglio chiedere un parere al proprio medico curante prima di farne uso.

Per ciò che concerne  la loro sicurezza, pare che si tratti di rimedi idonei alla maggior parte della popolazione, perlomeno nei casi in cui l’assunzione per via orale si protrae per un massimo di 8 mesi. Sono tuttavia stati annotati dei casi in cui l’uso di prodotti a base di Perilla frutescens sulla pelle ha innescato reazioni allergiche a livello dell’epidermide e rash cutanei.

 

Disclaimer 

Le informazioni riportate rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il   parere medico. Per garantirsi un’alimentazione sana ed equilibrata è sempre bene affidarsi ai   consigli del proprio medico curante o di un esperto di nutrizione.