Cosa è il cadmio?

Il cadmio è un metallo pesante che può trovarsi nel cibo. L’organismo lo assorbe in piccola parte e lo trattiene efficacemente a livello dei reni e del fegato, dove può restare per decine di anni.

 

A che cosa serve il cadmio?

Il cadmio può favorire l'attivazione di certi enzimi. In più è un sostituto dello zinco che si trova normalmente all'interno della carbossipeptidasi, enzima presente nel pancreas e nell'intestino e che serve per la digestione delle proteine.

 

 

In quali alimenti è presente il cadmio?

Come altri metalli quali l’arsenico e il piombo, il cadmio viene definito come un contaminante degli alimenti. È presente in numerosi cibi a seconda delle sue concentrazioni nel terreno, nell'acqua e nell'aria.

Generalmente, ne sono più ricchi alimenti come funghi, molluschi, fegato, polvere di cacao e alghe essiccate.

 

Qual è il fabbisogno giornaliero di cadmio?

Non esiste una dose quotidiana consigliata di cadmio.

 

Quali conseguenze può determinare la carenza di cadmio?

Attualmente non sono note patologie attribuibili alla carenza di cadmio.

 

Quali conseguenze può determinare un eccesso di cadmio?

Un organismo che accumula cadmio nel lungo termine può andare incontro a vari effetti negativi. A soffrirne sono innanzitutto i reni, la cui funzione può risentire della presenza di questo metallo tanto da presentare il pericolo di insufficienza renale.

Inoltre un eccesso di cadmio potrebbe essere causa di mal di stomaco e vomito, problemi di fertilità, dissenteria, una demineralizzazione delle ossa che a sua volta può causare fratture, danni al sistema nervoso e a quello immunitario e disturbi psicologici.

Infine, l'International Agency for Research on Cancer ha classificato il cadmio come sostanza cancerogena di gruppo 1.

 

 

È vero che l'assunzione di cadmio è associata a cancro al seno?

La ricerca scientifica ha associato l’assunzione di quantità troppo elevate di cadmio a un incremento della possibilità di sviluppare un cancro non solo al seno, ma anche ad altri organi e tessuti, per esempio polmone, vescica ed endometrio.