Chirurgia mini invasiva, laser-assistita, per la cura delle patologie venose

L’ambulatorio di Chirurgia Vascolare in Humanitas Medical Care Monza è dedicato alla diagnosi e alla cura di tutte le patologie venose. 

All’interno del centro, sono ora attivi i servizi ambulatoriali di chirurgia mini invasiva, laser-assistita, per la cura delle patologie venose.  

Le numerose innovazioni, sia dal punto di vista delle diagnosi, sia – soprattutto – dal punto di vista dei trattamenti, ci consentono ora di poter risolvere la maggior parte delle patologie venose in modo più mirato, preciso, estetico e meno invasivo. Soprattutto, grazie a queste tecnologie laser, le varicosità di ogni dimensione possono essere trattate direttamente in ambito ambulatoriale”, spiega il Dott. Donelli, specialista in Chirurgia Vascolare e Direttore Sanitario di Humanitas Medical Care Monza. 

Fra i trattamenti di chirurgia mini invasiva, laser-assistita, attivati dal Dott. Donelli troviamo: 

Laser transcutaneo e scleroterapia: la terapia fotochimica

Cos’è la scleroterapia? 

La scleroterapia è la procedura medica attraverso cui viene iniettata all’interno dei vasi sanguigni una soluzione farmacologica (schiuma sclerosante) in grado di provocarne l’occlusione.

Perché unire trattamento chimico (scleroterapico) e laser (fototerapico)? 

L’azione della soluzione sclerosante viene sfruttata insieme alla precisione del laser, che riesce a completare il lavoro preparato dalla sostanza iniettata, fissando il punto di inizio e di fine dell’ispessimento della vena, e quindi della sua occlusione. 

Si parla di terapia fotochimica, ed ha una altissima efficacia per ogni problematica estetica legata a problemi venosi, come ad esempio vene varicose e capillari dilatati (teleangectasie). Inoltre, risulta fondamentale per scongiurare il rischio di complicanze dovute a malattie varicose, quali ad esempio ulcere o flebiti.

Terapia fotochimica: i vantaggi

Uno dei principali vantaggi della terapia fotochimica è la velocità del trattamento. Il numero di sedute necessarie per occludere sia le vene di maggior calibro, sia quelle di medio calibro, sia le teleangectasie, viene infatti ridotto di un quinto. Inoltre, l’utilizzo del laser transcutaneo consente di evitare macchie, cicatrici, fastidi o altre complicanze solitamente associate ad un trattamento più tradizionale.

Terapia fotochimica: il trattamento

Il trattamento, nella maggioranza dei casi, necessita di una sola seduta. L’azione del laser non provoca alcun dolore al paziente, che si limiterà unicamente ad indossare degli appositi occhiali di protezione.

Laser frazionato

Cos’è il laser frazionato?

Il laser frazionato è specificatamente indicato per il trattamento di rughe, macchie della pelle e cicatrici post acneiche in ogni zona del corpo. La peculiarità risiede nella natura del fascio luminoso, che – tramite una tecnologia specifica – viene appunto frazionato in molteplici e microscopici raggi, riuscendo così a penetrare in profondità senza danneggiare la superficie della cute, nemmeno nei passaggi ripetuti. 

Laser frazionato: il trattamento

Il trattamento con laser frazionato ha un importante doppio effetto: innanzitutto, rende la pelle molto più liscia in superficie grazie alla stimolazione del collagene. Ma il risultato ancor più duraturo ed eclatante è il ringiovanimento della cute, che risulta rimpolpata, più tesa, tonda ed elastica.

Il trattamento non prevede alcun tipo di anestesia né presenta particolari conseguenze. Il paziente avvertirà solo un leggero e momentaneo arrossamento della pelle nella zona trattata (scompare entro poche ore), senza però provare alcun gonfiore o dolore.

Il trattamento con laser frazionato può essere ripetuto per un massimo di tre sedute, distanziate tra loro di due o tre mesi.

Laser per lesioni pigmentate

Cos’è il laser per lesioni pigmentate?

Il laser per lesioni pigmentate è specificatamente indicato per il trattamento di lesioni pigmentate della cute, come le lentigo benigne, le efelidi o le macchie solari. Infatti, laddove ci sia ipervascolarizzazione o un processo infiammatorio (anche dovuto ad una semplice puntura o ad una cicatrice), a seguito di esposizione al sole la zona potrebbe divenire iperpigmentata. 

Il laser, riesce ad agire colpendo selettivamente la melanina ed il pigmento della lesione, che vengono distrutti per reazione termica.

Maggiori informazioni
Specialista in Chirurgia Vascolare
Dott. Silvio Donelli

Sedi

Humanitas Medical Care
Monza
Via Sant'Andrea, 25, 20900 Monza, MB, Italia
I numeri di Humanitas
  • 12.000.000 Visite
  • 1.000.000 pazienti
  • 7.300 professionisti
  • 190.000 ricoveri
  • 12.000 medici