Televisita oculistica: un aiuto per la tua vista

Secondo il primo rapporto mondiale stilato dall’OMS nel 2019, 2,2 miliardi di persone vivono con disturbi legati alla vista. Tra i sintomi più diffusi, mono e bilaterali, si annoverano: riduzione della vista, comparsa di corpi mobili o lampi, sdoppiamento degli oggetti e affaticamento visivo. Per cause differenti, differenti terapie. 

“Pertanto è fondamentale la visita da uno specialista – afferma il Dott. Fabrizio Camesasca, Specialista in Oculistica Humanitas Medical Care – al fine di ottenere una raccolta completa delle informazioni cliniche (anamnesi) del paziente per comprendere meglio il problema”. 

Cause dei principali disturbi visivi: età, difetti visivi non propriamente corretti, uso eccessivo di devices elettronici, malattie sistemiche.

La diminuzione della vista può essere graduale o improvvisa. 

Le cause più comuni di un calo graduale, soprattutto nella popolazione over 50, sono il glaucoma e la cataratta.

Il glaucoma, “silenzioso ladro della vista”, è una malattia del nervo ottico legata ad

 uno squilibrio della pressione all’interno dell’occhio, nella quale si verifica una perdita caratteristica delle fibre di tale nervo con riduzione del campo visivo.

La cataratta è invece un’opacizzazione parziale o totale del cristallino, la lente posta all’interno dell’occhio.

Il glaucoma è una malattia cronica, deve essere assolutamente curata per evitarne la progressione che, nei casi estremi, porta alla cecità. Il trattamento comprende l’uso di farmaci somministrati sotto forma di colliri, trattamenti laser e chirurgici.

Per la cataratta, invece, l’unico trattamento attualmente disponibile è l’intervento chirurgico con l’asportazione del cristallino opaco e l’impianto di una lente sostitutiva in materiale acrilico. 

Sempre associata a progressiva, però assai rapida riduzione del campo visivo, con esordio spesso improvviso, altra patologia importante seppur rara è il distacco di retina.

Il sintomo più frequente è la comparsa di lampi luminosi, associata a corpi mobili in genere scuri, che si muovono fluttuando nel campo visivo. Il distacco è lo scollamento della retina – tessuto visivo, vero proprio cervello miniaturizzato – dalla parete interna dell’occhio dovuto ad una tensione che ne provoca la rottura. E’ una patologia che deve essere riconosciuta e trattata in modo assai tempestivo.

Lampi e mosche volanti sono molto più spesso associati alla separazione della gelatina che riempie l’occhio – il corpo vitreo – dalla retina stessa. 

L’uso prolungato di computer, smartphone e tablet può comportare affaticamento della vista, bruciore degli occhi, mal di testa e dolori al collo, dovuti alla posizione protratta della testa per fissare il monitor. La sindrome da visione al computer (CVS) e che quindi comporta quindi sintomi visivi, neurologici e motori, coinvolge tra il 70 e il 90 per cento delle persone che passano molte ore davanti allo schermo. 

Dopo una visita accurata, presso uno dei nostri specialisti, verrà definito l’iter terapeutico da seguire in base alla eventuale malattia diagnosticata. 

Alla visita oculistica, alcune volte si associa come completamento una visita ortottica per diagnosticare la presenza di anomalie a carico dell’apparato neuromuscolare oculare che provocano visione doppia, e strabismo. L’ortottico valuta, tramite una serie di test, la motilità oculare e la sincronia dei movimenti che permettono ai due occhi una visione unitaria. 

Dal mese di Luglio è attivo la televisita oculistica: sarà possibile confrontarsi telefonicamente con un Medico Oculista Humanitas per discutere eventuali problemi di vista, e per capire come meglio effettuare la prevenzione visiva ad ogni età. Il Medico Oculista Humanitas vi aiuterà a capire in maniera chiara ed efficace l’importanza dei vostri disturbi visivi e vi indicherà come procedere per la loro risoluzione.

La televisita oculistica in Humanitas Medical Care avviene attraverso la modalità di:

  • Assessment: Ad una prima presa in carico di un bisogno (calo visivo, visione sdoppiata, affaticamento visivo), segue un orientamento efficace verso un percorso di cura. Il medico analizzerà il bisogno, effettuerà un’anamnesi, e visionerà eventuali esami pregressi. L’assessment è l’ideale per una second opinion, basata anche sulla condivisione di esami, per chiedere un parere esperto. E’ la strada maestra per iniziare un percorso di terapia.  Il paziente viene comunque orientato nel modo migliore e più efficace, con risparmio di tempo, verso la risposta clinica più adatta al suo bisogno.

Televisita: il percorso del paziente in 5 semplici mosse

  1. Nel portale prenota.humanitas.it digita “televisita” e scegli la prestazione desiderata, lo specialista, il giorno, l’ora ed effettuare il pagamento
  2. Ti verrà comunicato via mail il link per accedere alla piattaforma di autenticazione dove sarà necessario accettare le condizioni di privacy
  3. All’interno della piattaforma è possibile condividere materiale utile al medico (referti prestazioni precedenti, esami, approfondimenti) prima della visita
  4. Il giorno della prenotazione, accedi insieme al medico alla piattaforma all’orario concordato per iniziare il colloquio
  5. Una volta terminata la prestazione, ricevi un referto di avvenuto video consulto

Il servizio è fruibile in regime privato. Per info 02. 8224. 3838.

Prenota una televisita

I numeri di Humanitas
  • 12.000.000 Visite
  • 1.000.000 pazienti
  • 7.300 professionisti
  • 190.000 ricoveri
  • 12.000 medici