L'acido tiaprofenico viene impiegato per alleviare dolore e infiammazione associati a malattie reumatiche e per trattare sindromi dolorose associate a traumi muscolari o articolari.

 

Che cos'è l'acido tiaprofenico?

L'acido tiaprofenico è un medicinale antinfiammatorio non steroideo (Fans) che agisce bloccando l'azione degli enzimi cicloossigenasi, interferendo così con la produzione di alcune molecole (le prostaglandine) responsabili di dolore e infiammazione.

 

Come viene somministrato l'acido tiaprofenico?

L'acido tiaprofenico si assume per via orale, a stomaco pieno.

Di norma, il medico prescrive una dose inizialmente bassa per poi eventualmente aumentarla in caso di necessità.

 

Effetti collaterali dell'acido tiaprofenico

L'acido tiaprofenico può aggravare i sintomi dell'asma.

Fra gli altri possibili effetti collaterali troviamo:

  • bruciore allo stomaco
  • costipazione
  • dissenteria
  • emicrania
  • giramenti di testa
  • indigestione
  • sensazione di malessere generale
  • sonnolenza

È importante contattatore immediatamente un medico in caso di:

  • aumento della frequenza della minzione
  • difficoltà di respirazione
  • feci scure o sangue nelle feci
  • forti dolori addominali
  • gonfiori a viso, gola, lingua o labbra
  • orticaria
  • prurito
  • rash
  • sangue nel vomito
  • sangue nelle urine
  • senso di oppressione o dolore al petto

 

Controindicazioni e avvertenze

Prima di assumere acido tiaprofenico è necessario comunicare al medico:

  • la presenza di allergie al principio attivo, ad altri farmaci (soprattutto all'aspirina o ad altri Fans), ad altre sostanze o alimenti
  • se si stanno assumendo altri medicinali, fitoterapici e integratori
  • se si soffre (o si ha sofferto) di malattie e infezioni delle vie urinarie, asma, disturbi allergici, ulcere gastriche o duodenali, malattie infiammatorie intestinali, malattie epatiche, renali, cardiovascolari o alla prostata, problemi di circolazione, pressione alta, disturbi della coagulazione, malattie dei tessuti commettivi
  • se si è incinta o in fase di allattamento al seno

È importante informare medici, chirurghi e dentisti dell'assunzione di acido tiaprofenico.

Il farmaco può compromettere le capacità di guidare o di manovrare macchinari pericolosi.