L'alfentanil si usa come anestetico durante gli interventi chirurgici, come analgesico in occasione di procedure chirurgiche e nei pazienti con patologie serie.

 

Che cos'è l'alfentanil?

L'alfentanil opera minimizzando l'eccitabilità dei neuroni tramite reciprocità con i recettori degli oppioidi.

 

Come si prende l'alfentanil?

L'alfentanil si assume tramite iniezione.

 

Effetti collaterali dell'alfentanil

Tra gli eventuali effetti collaterali dell'alfentanil troviamo anche:

  • bradicardia
  • nausea
  • vomito
  • ipertensione
  • rigidità toracica
  • aritmie
  • tachicardia
  • ipotensione
  • asistolia
  • arresto sinusale
  • rigidità muscolare
  • movimenti muscolari incontrollati
  • apnea
  • depressione respiratoria
  • broncospasmo
  • ipercarbia
  • laringospasmo
  • capogiri
  • dolore alla testa
  • confusione
  • euforia
  • brividi
  • prurito
  • orticaria
  • dolore nella zona di iniezione

 

È bene informare immediatamente il medico in presenza di:

  • rash
  • orticaria
  • prurito
  • difficoltà respiratorie
  • sensazione di oppressione al petto
  • gonfiore di bocca, volto, labbra o lingua

 

Avvertenze

Prima di assumere l'alfentanil è basilare riferire al medico della presenza:

  • di allergie al principio attivo, ai suoi eccipienti o ad altri farmaci o alimenti
  • dei medicinali, dei fitoterapici e degli integratori presi
  • delle patologie e dei problemi di salute di cui si soffre (o si ha sofferto)
  • in presenza di gravidanza o allattamento