L’atrofia muscolare è una condizione di degenerazione funzionale e riduzione del volume dei muscoli del corpo, dovuta al restringimento del volume delle cellule e della sostanza intercellulare. Vi sono due tipi di cause: fisiologiche (per via dell’invecchiamento) o patologiche (correlata all’insorgenza di alcune malattie). L’atrofia muscolare non è altro che la perdita della funzionalità dei muscoli. Esistono diverse forme di paralisi muscolare:

  • Flaccida o periferica e atrofica, ovvero la perdita della motilità volontaria, accompagnata da una riduzione del tono muscolare (i muscoli risultano cadenti, molli e ridotti, come nei casi di infezioni da botulismo). La paralisi flaccida può riguardare anche singoli muscoli.
  • Spastica, ossia la mancanza di motilità volontaria caratterizzata dall’aumento della massa muscolare che determina uno stadio di contrattura perenne del muscolo (come nel caso delle infezioni da tetano)

Quali sono i rimedi contro l’atrofia o la paralisi muscolare?

Le cause che portano all’atrofia muscolare sono molteplici: i rimedi quindi dipenderanno dalla particolare situazione e dal tipo di malattia che ne è all’origine.

Quali malattie si possono associare all’atrofia e la paralisi muscolare?

Le patologie che si possono associare alla presenza di atrofia e paralisi muscolare flaccida sono le seguenti:

  • Borsite
  • Botulismo
  • Cirrosi epatica
  • Ittiosi
  • Lebbra
  • Piede Diabetico
  • Poliomielite
  • Sifilide
  • Sindrome del tunnel carpale

È bene precisare che questo elenco non è esaustivo.

Atrofia o paralisi muscolare, quando rivolgersi al proprio medico?

Nel caso si tratti di atrofia muscolare flaccida, conviene consultare il proprio medico, a maggior ragione se si avesse una malattia legata a questo disturbo (si veda l’elenco delle patologie associate).