Il problema delle gambe gonfie è dovuto ad un accumulo di liquidi nelle gambe (ritenzione idrica), ma anche ad infiammazioni causate da traumi o malattie delle articolazioni e dei tessuti. E’ importante, in caso di gambe gonfie, non sottovalutare il disturbo e verificare che non si tratti di patologie più gravi come trombosi o malattie cardiache.

Quali sono i rimedi contro le gambe gonfie?

Alcuni semplici rimedi contro le gambe gonfie possono essere, ad esempio, coricarsi o dormire con un cuscino sotto le gambe, all’altezza dei polpacci, in modo da favorire la circolazione ed evitare l’immobilità. Un altro rimedio, altrettanto efficace, consiste nel ridurre le dosi di alcuni medicinali o assumerne di altri, per favorire lo sgonfiamento delle gambe. A volte devono essere adottate specifiche terapie, in base alla ragione che hanno portato a tale disturbo.

Quali malattie si possono associare alle gambe gonfie?

Le malattie associabili a gambe gonfie sono:

È bene precisare che questo elenco non è esaustivo.

Gambe gonfie, quando rivolgersi al proprio medico?

Se le gambe non si sgonfiano in tempi brevi, e non sono chiare le ragioni di tale gonfiore improvviso, sarà necessario consultare il medico. Quando si soffre di un grave problema cardiaco o di trombo nei polmoni, difficoltà respiratorie, dolore al petto, confusione, svenimenti, capogiri e, in caso di precedente frattura o trauma fisico, bisognerà recarsi in Pronto Soccorso.