Il respiro sibilante è un sintomo caratterizzato da rumori respiratori simili a sibili e fischi, generati dal passaggio dell’aria attraverso le vie ristrette, nella maggior parte dei casi i bronchi e in alcuni casi nelle vie aeree di calibro maggiore. Numerose possono essere le cause: malattie, assunzione di farmaci, fumo, inalazione di corpi estranei.

Quali sono i rimedi contro il respiro sibilante?

In caso di respiro sibilante è bene assumere tutti i farmaci prescritti dal medico. Durante un attacco i sintomi possono essere alleviati mettendosi a sedere in un luogo umido e con aria calda, ad esempio in bagno facendo scorrere l’acqua nella doccia.

Quali malattie si possono associare a respiro sibilante?

Il respiro sibilante può essere sintomo di varie patologie e disturbi, quali:

  • Allergie respiratorie
  • Asma
  • BPCO
  • Bronchite
  • Bronchiolite
  • Embolia ed Embolia polmonare
  • Enfisema
  • Fibrosi Cistica
  • Insufficienza cardiaca
  • Polmonite
  • Reflusso gastroesofageo

È bene precisare che questo elenco non è esaustivo.

Respiro sibilante, quando rivolgersi al proprio medico?

Con respiro sibilante è bene rivolgersi al medico se è la prima volta che si ha a che fare con il problema, se è associato a forti difficoltà respiratorie, cianosi, confusione o alterazioni dello stato mentale, se è causato da una reazione allergica o se sembra non avere una causa apparente. In caso di gravi difficoltà respiratorie rivolgersi direttamente al Pronto Soccorso.